Ciao a te e benvenuto nel forum della Associazione Culturale ZONACUSTICA. L'obiettivo di questo posto è dare spazio a chi ha voglia e bisogno di disquisire riguardo alla MUSICA ACUSTICA, con particolare attenzione per la musica di chitarra.
 
IndiceFAQCercaGruppiRegistratiAccedi
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Argomenti simili
  • » The DOORS
  • » Appunti sparsi sugli U2
  • Ultimi argomenti
    » dal 2 al 5 Novembre Workshop con Duck Baker e Val Bonetti
    Mar Ott 03, 2017 10:35 am Da VAL

    » Madame Guitar 22-23-24 settembre 2017
    Ven Set 22, 2017 7:59 pm Da pacoseven

    » OPEN MIC di Santa Croce Bigolina: 17 Settembre ore 16:00
    Mer Set 13, 2017 9:09 pm Da pacoseven

    » Giampiero Gueli
    Dom Ago 27, 2017 11:10 am Da fabfor

    » OPEN MIC DI SAN LORENZO, a Sprea , il 10 Agosto !
    Mar Ago 08, 2017 6:45 pm Da Jo

    » Presentazione
    Ven Lug 21, 2017 11:21 am Da Stephanox

    » Junior Brown ,troppo scarso !
    Mer Lug 19, 2017 2:02 pm Da Stephanox

    » Quanto tempo,,,,,,
    Lun Lug 10, 2017 6:29 am Da osvi

    » CHITARRE X SOGNARE XI Edizione
    Lun Lug 03, 2017 11:57 am Da pacoseven

    » Open Mic presso El Magasin "soto le visele"
    Gio Giu 29, 2017 1:25 am Da pacoseven

    I link degli amici
    logo







    musicisti
    GIOVANNI FERRO
    Chi è in linea
    In totale ci sono 5 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 5 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

    Nessuno

    Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 61 il Ven Nov 18, 2011 4:34 pm

    Condividere | 
     

     piccoli appunti

    Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
    Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
    AutoreMessaggio
    francosignore

    avatar

    Messaggi : 1004
    Data d'iscrizione : 29.11.09
    Località : Campi Salentina -Salento

    MessaggioTitolo: piccoli appunti   Dom Ott 17, 2010 10:34 am

    prendeteli per quello che sono appunti/spunti di armonia.(mi piacerebbe essere + approfondito o prenderla più alla lontana, ma per ora non posso...gli esami non finiscono mai :-) ).

    accordo = una o più note suonate simultaneamente(e cha vanno, appunto, d'accordo).
    per l'armonia cosidetta colta gli accordi sono sovrapposizioni di note, per terze, che appartengono o meno alla scala generatrice.

    l'accordo base, sempre per la musica colta, è una triade( più in la, se vi va, vedremo che sono sufficienti 2 voci per generare un accordo, specie se si suona in "compagnia").

    la triade di base è formata dal I III e V grado. che vuol dire?

    prendiamo una scala maggiore a caso: FA(F)


    le note sono: F G A Bb C D E

    la triade di F = F A C
    G = G Bb D
    A = A C E
    Bb= Bb D F
    C = C E G
    D = D F A
    E = E G bB

    F Bb e C = accordi maggiori
    G A D = accordi minori
    E = accordo diminuito(= minore con la V diminuita)


    nella musica contemporanea, jazz specialmente ma non solo, gli accordi sono "presi" normalmente a 4 voci, aggiungendo la 7(una terza sopra la V nella stessa tonalità)

    per cui l'accordo di I grado diventa F A C E cioè un accordo maggiore con la 7Maj. ognuna di quelle note è definita "intervallo strutturale".

    gli accordi di 7 generati dall'armonizzazione della scala maggiore non sono accordi "diversi" dalla triade originaria, armonicamente sono la stessa cosa.
    in effetti sulle partiture jazz difficilmente si trova scritto ad es. Bb7Maj(perchè non ha senso dal punto di vista dell'armonia), è sufficiente Bb.





    -addizione/tensione.

    ogni accordo può contenere altre note rispetto alle 3/4 di base. a seconda dell'intervallo, le note "estranee" saranno ADDIZIONI o TENSIONI.

    suggerisco questa regola generale: addizione = qualsiasi nota, appartenente alla scala, che si trovi un tono sopra un intervallo strutturale dell'accordo.
    tensione tutte le altre.

    che vuol dire?
    prendiamo il F di prima: F A C E possiamo aggiungere G(9) D(6/13) non possiamo "addizionare" Bb perchè 1/2 tono sopra A.

    Cioè F13 è = FM perchè non ha tensioni (dovremo tuttavia omettere la 11) [F13 = F A D E G C]

    se consideriamo il V grado C avremo: C E G Bb addiziona-> D(9) A(6/13)
    l'accordo sul V grado può contenere anche note estranee all'armonia(o non estranee il caso del F), ma solo se "risolve" cioè se è seguito dal I grado della tonalità. es. C7->FM

    in questo caso si parla di "TENSIONI", e su C7 avremo Db(9-), D#(9+), Gb(5dim/11#), G#(5ecc/13-), potremmo anche sostituire la 7minore con quella maggiore (B al posto di Bb, ci prepariamo a Cambiare tonalità?)
    es. C9- è un accordo alterato(= contiene tensioni) se siamo in F, quest'accordo deve risolvere secondo il "ritmo armonico"(altro argomento futuro), per esemplificare se C7 dura una battuta di 4/4 allora C9- deve essere preso non prima del terzo quarto. cioè C7 / C9- / -> F

    salvo E&O :-)

    segue...
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente http://www.francosignore.it
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: piccoli appunti   Dom Ott 17, 2010 11:52 am



    Ultima modifica di .g♥♪ il Mer Giu 01, 2011 6:31 pm, modificato 1 volta
    Tornare in alto Andare in basso
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: piccoli appunti   Dom Ott 17, 2010 12:02 pm



    Ultima modifica di .g♥♪ il Mer Giu 01, 2011 6:31 pm, modificato 1 volta
    Tornare in alto Andare in basso
    pado_11769

    avatar

    Messaggi : 493
    Data d'iscrizione : 24.10.09
    Età : 48
    Località : Gavardo - BS

    MessaggioTitolo: Re: piccoli appunti   Dom Ott 17, 2010 2:05 pm

    bravo franco ... era un po' che non si alimentava questo spazio

    sono contento!
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente http://www.zonacustica.it
    francosignore

    avatar

    Messaggi : 1004
    Data d'iscrizione : 29.11.09
    Località : Campi Salentina -Salento

    MessaggioTitolo: Re: piccoli appunti   Dom Ott 17, 2010 9:22 pm

    .g1|_||_1/-\|\|o ha scritto:
    a me piace parlare

    accordo = più note (almeno tre) suonate simultaneamente(e cha vanno, appunto, d'accordo).

    quando le note sono due chiamiamoli bicordi
    di cui la cosa interessante è individuare l'intervallo fra le due note
    esempio di bicordi sono quelli chiamati power chord
    usati preferibilmente nei generi rock e metal
    avete presente il riff di smoke on the water

    attenzione nei power chord si pò suonare
    anche DO SOL DO(1 ottava sopra) contemporaneamente
    ma si considera formato da solo due note anche se ne suonano tre

    si, si sono bicordi, pero' se c'è un bassista...allora la cosa diventa interessante..e per fare un accordo,anche complesso, bastano due note e, per un chitarrista avanzano anche :-)
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente http://www.francosignore.it
    francosignore

    avatar

    Messaggi : 1004
    Data d'iscrizione : 29.11.09
    Località : Campi Salentina -Salento

    MessaggioTitolo: Re: piccoli appunti   Dom Ott 17, 2010 9:25 pm

    .g1|_||_1/-\|\|o ha scritto:
    gli accordi sono sovrapposizioni di note,
    per intervalli di terze,
    che appartengono o meno alla scala generatrice.



    però ci vuole un post apposito per spiegare gli intervalli
    per non sporcare qui il buon lavoro di franco

    Non sempre di terze, Giuliano (armonia quartale...).
    se le note non appartengono alla scala di generatrice dell'accordo, allora l'accordo stesso è, appunto, Alterato.

    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente http://www.francosignore.it
    domenick

    avatar

    Messaggi : 457
    Data d'iscrizione : 26.12.09
    Età : 55
    Località : Aesis

    MessaggioTitolo: Re: piccoli appunti   Dom Ott 17, 2010 9:36 pm

    Continuo qui quanto dal prec post "Scusa Domenik, ma la 7 la 9 e la 13 non sono tensioni. la 11 a volte si a volte no dipende dal grado ". Aiutami ad orientarmi,please.
    Ricordo che-e cito-sul trattato jazz di Fabio Mariani -I vol-ma non so quanto giusto sia-che:
    "tutte le voci aggiunte-7,9,11,13-alla triade di base procurano delle dissonanze,ovvero delle situazioni di tensione.Per questo motivo sono considerate "tensioni".
    La 7ma e l'11ma sono le tensioni piu' importanti,quelle che hanno maggiore potere attrattivo verso la risoluzione.
    La 9na,sovrapposta all'accordo di settima,non aggiunge nessuna particolare tensione,e percio' e' definibile come un abbellimento della settima.
    Anche la 13ma,sovrapposta all'accordo di undicesima,non ne altera minimamente la tensione gia'esistente,ma ne arricchisce e ne abbellisce la struttura armonica finale.La 13ma puo' essere considerata come un abbellimento dell'undicesima o come un ulteriore abbellimento-oltre la nona-dell'accordo di settima-nel caso dell'accordo di 13ma,senza l'undicesima."
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: piccoli appunti   Lun Ott 18, 2010 7:52 am



    Ultima modifica di .g♥♪ il Mer Giu 01, 2011 6:31 pm, modificato 1 volta
    Tornare in alto Andare in basso
    francosignore

    avatar

    Messaggi : 1004
    Data d'iscrizione : 29.11.09
    Località : Campi Salentina -Salento

    MessaggioTitolo: Re: piccoli appunti   Lun Ott 18, 2010 9:15 am

    .g1|_||_1/-\|\|o ha scritto:


    probabilmente non hai capito il mio intervento
    che riprendeva una tua riga aggiungendo solo una parola
    tesa a spiegare cosa sono quelle terze di cui tu parlavi
    può darsi ci sia qualcuno che non sa cosa sono quelle terze
    infatti poi chiedevo che sarebbe bene spiegare
    almeno a grandi linee, la teoria degli intervalli musicali

    ci mancherebbe Giuliano, mica ho scritto per correggere la cosa giusta che hai detto, volevo solo aggiungere l'argomento " armonia quartale" che mi piace molto e del quale si potrebbe parlare in futuro.
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente http://www.francosignore.it
    francosignore

    avatar

    Messaggi : 1004
    Data d'iscrizione : 29.11.09
    Località : Campi Salentina -Salento

    MessaggioTitolo: Re: piccoli appunti   Lun Ott 18, 2010 9:16 am

    domenick ha scritto:
    Continuo qui quanto dal prec post "Scusa Domenik, ma la 7 la 9 e la 13 non sono tensioni. la 11 a volte si a volte no dipende dal grado ". Aiutami ad orientarmi,please.
    Ricordo che-e cito-sul trattato jazz di Fabio Mariani -I vol-ma non so quanto giusto sia-che:
    "tutte le voci aggiunte-7,9,11,13-alla triade di base procurano delle dissonanze,ovvero delle situazioni di tensione.Per questo motivo sono considerate "tensioni".
    La 7ma e l'11ma sono le tensioni piu' importanti,quelle che hanno maggiore potere attrattivo verso la risoluzione.
    La 9na,sovrapposta all'accordo di settima,non aggiunge nessuna particolare tensione,e percio' e' definibile come un abbellimento della settima.
    Anche la 13ma,sovrapposta all'accordo di undicesima,non ne altera minimamente la tensione gia'esistente,ma ne arricchisce e ne abbellisce la struttura armonica finale.La 13ma puo' essere considerata come un abbellimento dell'undicesima o come un ulteriore abbellimento-oltre la nona-dell'accordo di settima-nel caso dell'accordo di 13ma,senza l'undicesima."


    premesso che Fabio Mariani ha scrito il suo trattato quando aveva vent'anni,

    la sua descrizione è impropria è spiego perchè:
    se abbiamo un accordo maggiore Do7Maj, se è vero che la settima è dissonante non potrebbe essere un accordo di "stasi"(il primo grado quello è per definizione).
    è vero pero' che gli intervalli, anche quelli della scala, possono essere "dissonanti" dipende dove stanno.
    prendi per esempio lo stesso Do7Maj di cui sopra-> Do Mi Sol Si

    se rivolti l'accordo così Si Mi Sol Do, avrai una sorpresa. dal punto di vista delle note l'accordo è lo stesso, ma avrai un intervallo di 9- tra il basso e il soprano, questo si che è dissonante.

    riguardo la tassonomia. preferisco usare le definizioni di origine inglese perchè più efficaci.

    allora avro' che se le note appartengono all'armonia e possono essere aggiunte senza "falsare" l'accordo diro ADDIZIONE, se invece non posso aggiungere quelle note senza modificare il tutto allora dirò ALTERAZIONE( o TENSIONE).
    riguardo la dissonaza poi, molta acqua è passata sotto i ponti, il concetto contemporaneo è molto più labile ed elastico che prima.
    Riguardo ai testi: Dacco', non c'è di meglio in Italiano.



    Ultima modifica di francosignore il Lun Ott 18, 2010 7:08 pm, modificato 1 volta
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente http://www.francosignore.it
    domenick

    avatar

    Messaggi : 457
    Data d'iscrizione : 26.12.09
    Età : 55
    Località : Aesis

    MessaggioTitolo: Re: piccoli appunti   Lun Ott 18, 2010 9:26 am

    Grazie mille!!! Se hai qualche buon tomo da consigliare-nell'ambito sempre dell'armonia funzionale-posta,please.
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: piccoli appunti   Lun Ott 18, 2010 9:31 am

    Rolling Eyes Question scratch......

    ...... Embarassed Embarassed
    Tornare in alto Andare in basso
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: piccoli appunti   Lun Ott 18, 2010 9:56 am

    Max, parti da qui:

    DO RE MIFA SOL LA SIDO

    tono tono/semitono tono tono tono/semitono

    Gli intervalli sono il rapporto di distanza tra una nota e l'altra della scala. L'accordo di DO maggiore è caratterizzato dalla terzina: DO (fondamentale o tonale), MI (modale), SOL (dominante).
    Se abbassiamo di un semitono il MI (MI b), otteniamo un DO minore.
    Tornare in alto Andare in basso
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: piccoli appunti   Lun Ott 18, 2010 10:07 am



    Ultima modifica di .g♥♪ il Mer Giu 01, 2011 6:32 pm, modificato 1 volta
    Tornare in alto Andare in basso
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: piccoli appunti   Lun Ott 18, 2010 10:45 am

    dai le cose proprio elementarissime le so (o almeno credo...); ma quando sento parlare di triadi, rivolti, armonie quartali, tensioni e alterazioni, none, undicesime e tredicesime, vado in depressione da invidia...
    Per me l'unico significato musicale della tredicesima è che con le tredicesime si possono comprare chitarre, soprattutto se sono maggiori; se sono diminuite ci può stare un po' di cheap-gas (oddiiiiio cosa ho detto...)
    Tornare in alto Andare in basso
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: piccoli appunti   Lun Ott 18, 2010 12:33 pm

    Se continui lungo la scala che ti ho indicato sotto, scoprirai che il RE nominato un'altra volta, diventa la nona della progressione, il MI la decima, il FA l'undicesima e così via...se li aggiungi alla trade di DO maggiore mettendoci pure la settima bemolle (SI B), ecco ottenuto un accordo di nona (con il RE), di undicesima (con il FA) e così via dicendo.
    Tornare in alto Andare in basso
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: piccoli appunti   Lun Ott 18, 2010 12:37 pm

    Tabiai ha scritto:
    Se continui lungo la scala che ti ho indicato sotto, scoprirai che il RE nominato un'altra volta, diventa la nona della progressione, il MI la decima, il FA l'undicesima e così via...se li aggiungi alla trade di DO maggiore mettendoci pure la settima bemolle (SI B), ecco ottenuto un accordo di nona (con il RE), di undicesima (con il FA) e così via dicendo.

    Grazie Rob, ora (recupero da turno notturno permettendo) inizio a metabolizzare; ma voi quando buttate lì le none le undicesime eccetera, le sapete tutte subito a memoria o barate? o avete dei "trucchi" mnemonici?
    Tornare in alto Andare in basso
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: piccoli appunti   Lun Ott 18, 2010 12:50 pm

    Devi conoscere approfonditamente la tastiera, sapere per ognitasto e per ogni corda quale nota stai "schiacciando". Questo ti permette di trovare nuove posizioni di rivolto perogni accordo. L'accordo di DO al primo tasto, partendo dal MI basso e scendendo, lo fai suonando un DO, un MI,un SOL corda a vuoto e ancora un DO al cantino e quindi un ottava sopra; non è l'unico modo per suonare un DO...scoprilo lungo la tastiera schiacciando le medesime note ma in altre posizioni...questi sono i rivolti...magari schiacciando prima un MI al settimo tasto, seconda corda partendo dall'alto (dai bassi).

    Poi, scoprirai che alcune posizioni di accordi sono sempre quelle e sono trasportabili lungo la tastiera e allora entrain gioco laripetizione automatica e mnemonica.
    Tornare in alto Andare in basso
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: piccoli appunti   Lun Ott 18, 2010 1:25 pm

    Mi rendo conto dalle tue parole che ci sono delle cose che conosco ed uso senza vera consapevolezzo formale. Tuttavia la pronta conoscenza di tutta la tastiera è sempre stata per me una utopia di cui ho sempre intuito l'enorme potenza, ma che purtroppo (magari mi sbagliassi) vedo lontana nella mia evoluzione...se non rincoglionisco prima del tutto, quando smetterò di lavorare (cioè circa una settimana prima di crepare) mi dedicherò allo "studio matto e disperatissimo", è una promessa che mi sono fatto da molto tempo...
    Tornare in alto Andare in basso
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: piccoli appunti   Lun Ott 18, 2010 1:45 pm

    MeMyGuitar ha scritto:
    Mi rendo conto dalle tue parole che ci sono delle cose che conosco ed uso senza vera consapevolezzo formale. Tuttavia la pronta conoscenza di tutta la tastiera è sempre stata per me una utopia di cui ho sempre intuito l'enorme potenza...

    Non posso che quotarti .... (con la differenza che io uso certe cose ma non le conosco ...). Non ho mai capito perche`io non abbia mai avuto la necessaria disciplina nello studiare determinate cose .... Embarassed
    Tornare in alto Andare in basso
    carlo

    avatar

    Messaggi : 68
    Data d'iscrizione : 06.04.10
    Età : 44
    Località : Lido Venezia

    MessaggioTitolo: Re: piccoli appunti   Lun Ott 18, 2010 2:13 pm

    MeMyGuitar ha scritto:
    Mi rendo conto dalle tue parole che ci sono delle cose che conosco ed uso senza vera consapevolezzo formale. Tuttavia la pronta conoscenza di tutta la tastiera è sempre stata per me una utopia di cui ho sempre intuito l'enorme potenza, ma che purtroppo (magari mi sbagliassi) vedo lontana nella mia evoluzione...se non rincoglionisco prima del tutto, quando smetterò di lavorare (cioè circa una settimana prima di crepare) mi dedicherò allo "studio matto e disperatissimo", è una promessa che mi sono fatto da molto tempo...

    Anch'io ti quoto (tranne sul discorso della tredicesima che nel mio caso si trasforma in una rata mensile del mutuo).
    Credo di poterti consigliare però che visti i doveri della vita quotidiana l'acquisto di trattati (con o senza dvd, cd ecc) è quasi vano se non ti fai aiutare da un maestro.
    La promessa che io mi sono fatto negli ultimi anni è che se un giorno da i due stipendi in entrata riusciremo a salvare 100 euro andrò a lezione da qualcuno.
    Più probabile che però la mia cara compagniuccia mi convincerà a pagare qualcuno per stirare.
    Lo so...vincerà lei Sad
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    ry



    Messaggi : 649
    Data d'iscrizione : 13.11.09

    MessaggioTitolo: Re: piccoli appunti   Lun Ott 18, 2010 3:51 pm

    Credo che sia necessario chiarire che le sigle degli accordi che si trovano sugli standards jazz (e' l' esempio + semplice e che tutti dovrebbero/potrebbero conoscere) non riguardano solo il chitarrista ma un po' tutto il gruppo (se si suona in un gruppo) per cui il chitarrista non e' obbligsto a suonare tutte le note dell' accordo siglato.

    Se si suona da soli allora e' inevitabile dover fare delle scelte.

    Inoltre la chitarra rispetto ad altri strumenti come il pianoforte ha dei limiti fisici non indifferenti che comportano dei compromessi xcui,x es., quella che in sigla viene indicata come 13 poi in effetti rispetto al basso eseguito e' una sesta.

    Infine le sigle riguardano anche gli arpeggi dando un suggerimento su che note usare se si vuole improvvisare ed in questo caso suonando una nota x volta si possono riprodurre correttamente le note che fanno parte dell'accordo indicato in sigla.

    Infine ci sono note che possono essere eliminate senza cambiare la natura dell' accordo : la quinta xche' in realta' e' un rafforzamento della tonica, a meno che la melodia non insista sulla 5, e poi, ma non sempre, le tensioni 9-11-13.

    Le note che dovrebbero sempre esserci sono la tonica, la terza e la settima ...ma se c' e' un basso la tonica puo' essere tolta....
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: piccoli appunti   Lun Ott 18, 2010 4:57 pm

    Shocked ...forse in fondo si può invecchiare felicemente anche senza sapere la teoria musicale...forse...
    Tornare in alto Andare in basso
    ry



    Messaggi : 649
    Data d'iscrizione : 13.11.09

    MessaggioTitolo: Re: piccoli appunti   Lun Ott 18, 2010 5:26 pm

    ..non era x fare il saccente o l'erudito : a me le sigle hanno confuso x molto tempo....

    ....se invece non sai di cosa si parla

    study


    ....non e' obbligtorio...
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: piccoli appunti   Lun Ott 18, 2010 5:36 pm

    ry ha scritto:
    ..non era x fare il saccente o l'erudito : a me le sigle hanno confuso x molto tempo....

    ....se invece non sai di cosa si parla

    study


    ....non e' obbligtorio...

    Stefanaccio, sei ancor più permaloso di me! Razz non stavo dando del saccente a te, ma calcando ancora sulla *mia* ignoranza ed incapacità/impossibilità di porvi rimedio
    Tornare in alto Andare in basso
    Contenuto sponsorizzato




    MessaggioTitolo: Re: piccoli appunti   

    Tornare in alto Andare in basso
     
    piccoli appunti
    Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
    Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
     Argomenti simili
    -
    » piccoli appunti
    » Brevi appunti di un seminario di fingerstyle

    Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
     :: SI PARLA DI MUSICA :: SPUNTI DI TECNICA E TEORIA MUSICALE-
    Andare verso: