Ciao a te e benvenuto nel forum della Associazione Culturale ZONACUSTICA. L'obiettivo di questo posto è dare spazio a chi ha voglia e bisogno di disquisire riguardo alla MUSICA ACUSTICA, con particolare attenzione per la musica di chitarra.
 
IndiceFAQCercaGruppiRegistratiAccedi
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Argomenti simili
Ultimi argomenti
I link degli amici
logo







musicisti
GIOVANNI FERRO
Chi è in linea
In totale ci sono 3 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 3 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 61 il Ven Nov 18, 2011 4:34 pm

Condividere | 
 

 creazione-composizione&co

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
perrycoloso

avatar

Messaggi : 1376
Data d'iscrizione : 02.04.10
Età : 33
Località : rimini

MessaggioTitolo: creazione-composizione&co   Mar Apr 19, 2011 12:26 pm

su consiglio di cattanic apro un topic apposta e non infesto altri trhead-

da anni, da quando ho imparato il giro di DO scrivo canzoni, belline, brutte, facili difficili non importa.
il senso è che ho sempre usato la chitarra come uno "strumento" per fare musica, quella che avevo in testa.
sempre però accostavo alla chitarra la voce quindi diciamo che scrivevo con stle "cantautorale"(per usare una parola grossa) in cui comunque lo strumento era un accompagnamento, la linea melodica arrivava dalla voce, o da altre chitarre, o da armonica, o da altri strumenti perchè ho sempre scritto avendo gruppi che poi mi aiutavano a realizzare le mie idee.

(piccolo esempio di quello che ho scritto qualche annetto fa, le uniche cose registrate purtroppo e non c'entrano niente con la chitarra acustica sono online ve ne avevo già accennato mi pare...giusto epr dare solidità al mio discorso www.myspace.com/wearelsp band peraltro finita)

ora, in questi ultimi tempi in cui ho deciso che forse il giro di DO è troppo poco, che forse suonare cover è divertente e tutto quello che vuoi ma...annoia dopo un po', e che soprattutto HO rimasto solo avendo sciolto il gruppo e facendo fatica a trovare compagni che siano sulla mia stessa lunghezza d'onda mi sono posto degli obbiettivi ambiziosi:

scrivere pezzi come li ho in testa!cioè non avere un idea e svilupparla vedendo dove l'idea stessa ti porta, bensì avere un'idea e suonarla!così come la penso. cercare di svilupparla anche "sulla carta"(metaforicamente parlando).
comporre non solo canzoni, ossia pezzi ideati per la voce, o meglio se ho in testa una canzone si compone una canzone ma se ho in testa un pezzo, una melodia solo per chitarra?tirare fuori quella!

mi son trovato di fronte diverse difficoltà:
le prime sono di livello tecnico o teorico, non sono abbastanza veloce o non so come tradurre sulla tastiera un'idea. e allora sto studiando armonia e sto cercando di migliorare la mia bizzarra e lacunosa tecnica.
inoltre ho problemi quando, trovata una melodia, devo accostarci un accompagnamento o un giro di basso o degli accordi...e lì si torna però sul discorso studia meglio l'armonia!
altre sono di livello più...interiore: ossia quando provo a suonare una cosa svanisce dalla mia testa...vola via! e non la ritrovo più...altre volte invece ho in testa un bel giro, lo scrivo viene bene e poi?poi non so come andare avanti e mi ritrovo decine di intro, o di bridge o di pezzi di canzone....

ad esempio ieri suonando un la minore ho imbastito una melodia su quel la minore. dovendo andare a prendere una nota alta ho spostato l'accordo (grazie allo studio ora posso farlo) poi a seguire un bel sol, banale lo so ma girava bene con la melodia che andava avanti poi....boh!
in questi casi il pezzo non deve venire oppure è giusto ostinarsi su una piccola idea bella e cercare di costruire sopra, magari artificiosamente un pezzo che la contenga?

vi capita? sono ancora immaturo musicalmente? non sono un compositore?(è possibile anche che non sia nato per fare musica...mi dispiacerebbe scoprirlo ma è possibile)

come procedete voi nel comporre un brano per chitarra???


grazie in anticipo per la lettura e la pazienza, spero di essere stato chiaro e non troppo prolisso e che le risposte siano utili anche ad altri!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Zizzi

avatar

Messaggi : 192
Data d'iscrizione : 23.05.10
Età : 30
Località : Mira (VE)

MessaggioTitolo: Re: creazione-composizione&co   Mar Apr 19, 2011 9:33 pm

ciao Perry!! è da un pò che non rispondo a post, ma x te lo faccio volentieri e scrivo con calma la mia ( semplice ) esperienza...

a me di solito capita così:

la metà delle volte mi viene in mente una melodia, non so xchè, ne da dove, ne come mai... quando mi viene in mente non mi affanno a cantarla o a registrarla... aspetto di scoprirla del tutto e poi provo a cantarla e scoprire bene la melodia principale... poi mi immagino come starebbe con certi bassi... una volta fatto questo e interiorizzata la melodia, la cerco sulla tastiera della chitarra e sulle corde... magari in diverse tonalità per sentire come viene meglio... è difficile riportarla dalla mente alla tastiera come la pensi e qui secondo me sta la bravura del musicista..
una volta fatto questo ci trovo i bassi e l'accompagnamento alla melodia... in maniera da renderlo il più completo possibile... secondo me non bisogna avere fretta sennò rischi di suonare una bella idea ma senza il giusto sostegno...
fatto questo bisognerebbe trovare un bridge o una variazione alla melodia scritta in modo da riuscire a siluppare la melodia, con seconde voci o 4 o 5 etc... magari anche non partendo dall'idea di base ma prendendo da cose diverse abbozzi che ti erano venuti in mente precedentemente etc...

secondo me è anche importante canticchiarsi in testa o anche a voce la melodia , a me a volte viene spontaneo fare variazioni o robe strane ( bruttissime da sentire ahaha )

forse è un pò scritto caoticamente ma di solito faccio o meglio dire "mi capita" così...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.albertoziliotto.com/
pacoseven

avatar

Messaggi : 1241
Data d'iscrizione : 17.11.09
Località : colli berici / tana degli orsi

MessaggioTitolo: Re: creazione-composizione&co   Mer Apr 20, 2011 8:58 am

Secondo me devi scoprire da solo che tipo di compositore sei...
col gruppo in cui suonavo il basso si "componeva assieme".
Qualcuno arrivava con una base o una cosa che dava lo spunto, poi si elaborava assieme.
Il tastierista era capace di trovarti 5 o 6 linee melodiche diverse per la stessa base ...io neanche una ,negato. In compenso a volte mi arrivavano idee che caratterizzavano il pezzo (tipo un giro di basso assolutamente uguale , tenuto su 4-5 accordi diversi).

Sulla chitarra so imbastire solo cose in accordature aperte, perchè così non conosco gli accordi che faccio e seguo solo le dita o l'orecchio .Fra me lo chiamo : rimestare nel fango.
Se provo a fare qualcosa in standard , mi risulta subito scontato.
Modesta esperienza che ti riporto solo per confermare che ognuno ha il proprio modo e il proprio approccio verso un pezzo.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
perrycoloso

avatar

Messaggi : 1376
Data d'iscrizione : 02.04.10
Età : 33
Località : rimini

MessaggioTitolo: Re: creazione-composizione&co   Mer Apr 20, 2011 12:20 pm

primo:
grazie a tutti dei consigli e delle vostre esperienze

@zizzi: si ma io se una cosa l'ho in testa e non la suono subito me la dimentico in poco tempo..pochissimo!
a volte anche se la suono devo registrarla o addirittura filmarmi mentre la suono per rcordarmi poi come la faccio.
spesso tendo a chiudere un pezzo il prima possibile perchè se no so che finisce nel cassetto assieme a tanti altri

per la questione della banalità, il fatto non è che "non scrivo un pezzo perchè è banale", anzi i miei artisti preferiti usano sempre tre accordi o quattro!(young, cash, dylan..eccecc)per in un certo senso mi annoio e spesso quello che ho in testa non si traduce in tre o quattro accordi...non è questione di dire a priori "non lo faccio perchè è banale"

spesso col gruppo componevamo anche noi a partire da un idea mia o di altri e poi oguno ci meteva il suo, ma come dicevo, son rimasto solo, il tempo è sempre meno, la gente con cui suonare ancora meno del tempo! ma la voglia c'è e vorrei essere autosufficiente. comporre un brano se poi sento che ci vuole una batteria chiamo qualcuno e gli dico "fai questo questoe questo su questo pezzo"...

comunque mi son rimesso sotto e nelle pause sigaretta dallo studio di diritto&affini studio armonia...ma spesso mi perdo in cose che magari sono scontate per i più, sono le basi ma per me..ahimè non lo sono!andrò lento ma ci arriverò..spero!

già ieri ho avuto una proficua discussione con teo6corde che in pochi minuti mi ha risparmiato ore di studio cercando di capire certe cose...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
andreavezzoli



Messaggi : 43
Data d'iscrizione : 08.12.10
Età : 35
Località : corte franca (BS)

MessaggioTitolo: Re: creazione-composizione&co   Gio Mar 08, 2012 9:48 pm

io son partito più di 15 anni fa componendo musica con 3/4 accordi e ora faccio il compositore, componendo musica per vari organici.

Se ti piace comporre, ti consiglio di studiare un poco di armonia, non quella classica, ma almeno capire le funzioni degli accordi di potrà aiutare.

Un piccolo trucco: hai 3 accordi che utilizzi puoi sempre aggiungere un pedale (nota tenuta) come basso
prova a trovare nel corso del brano diverse note che sostengono tutti e 3 gli accordi e scoprirai un universo armonico molto interessante
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.andreavezzoli.it
pado_11769

avatar

Messaggi : 493
Data d'iscrizione : 24.10.09
Età : 48
Località : Gavardo - BS

MessaggioTitolo: Re: creazione-composizione&co   Gio Mar 08, 2012 10:06 pm

Spunto che merita attenzione!!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.zonacustica.it
andreavezzoli



Messaggi : 43
Data d'iscrizione : 08.12.10
Età : 35
Località : corte franca (BS)

MessaggioTitolo: Re: creazione-composizione&co   Gio Mar 08, 2012 10:12 pm

partendo per esempio da un pedale di sol (V grado) che sostiene: famaggiore,reminore,laminore...

gli stessi accordi potrebbero essere sostenuti dalla nota do (in questo caso si attenua l'effetto del pedale perchè la nota do è già cotenuta in 2 accordi)

oppure sib (per ottenere un effetto più di tensione).

dopo un pò si sentirà il bisogno di trovare un accordo su su cui risolvere, e in questo caso la vostra fantasia dovrà sbizzarirsi... per trovare soluzioni sempre interessanti
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.andreavezzoli.it
Jo
Admin
avatar

Messaggi : 2787
Data d'iscrizione : 24.10.09
Località : Colognola ai Colli

MessaggioTitolo: Re: creazione-composizione&co   Ven Mar 09, 2012 1:43 am

ottimo, grazie Andrea

_________________
jotube
sito
sunny  
“Guitars should be played, not DISplayed”
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
andreavezzoli



Messaggi : 43
Data d'iscrizione : 08.12.10
Età : 35
Località : corte franca (BS)

MessaggioTitolo: Re: creazione-composizione&co   Ven Mar 09, 2012 1:39 pm

di nulla, se avete dubbi su questo argomento chiedete pure
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.andreavezzoli.it
DarioTrevisan



Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 26.09.12
Località : San Vito al tagliamento (PN)

MessaggioTitolo: Re: creazione-composizione&co   Dom Ott 07, 2012 4:54 pm

Ciao a tutti! Questa è una discussione molto interessante, complimenti! Io essendo appassionato della musica per chitarra acustica "sola", non posso che condividere le vostre turbe mentali! Credo comunque che le problematiche sulla composizione/ispirazione riguardino anche i grandi musicisti. Io nel mio piccolo posso solo dire che nella musica un po' "tutto fa brodo"...cioè per essere ispirati nella composizione occorre tenere sempre le orecchie aperte ad ogni spunto che possa provenire da quello che ascoltiamo, e una cosa molto importante è registrare l'idea, riascoltare dopo qualche tempo, a quel punto l'orecchio è infallibile, se piace si deve proseguire altrimenti sarà difficile...parlo della mia esperienza! Per quanto riguarda il rapporto tra melodia armonia e ritmo per me resta una cosa un po' misteriosa, nel senso che razionalizzarla è difficile, a volte 3 note su un ritmo e un accompagnamento molto spartani suona benissimo, a volte è necessario armonizzare a più voci, oppure lavorare sugli accenti ritmici o sul giro di basso, queste cose le possiamo capire prima di tutto dall'esperienza, quindi provare, cestinare, riprovare ecc; molti pensano che la composizione sia qualcosa che si realizza negli unici momenti di ispirazione "divina" in realtà io credo che ci voglia anche del rigore e della pratica, e poi lo studio della musica sicuramente a patto di non restare schiavi degli schemi (che ci sono sempre). Poi nella chitarra le melodie bisogna anche "farle suonare" ma quello è un altro discorso...se ho detto delle stupidaggini sarò contento di discutere con qualcuno di queste cose :-)
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Jo
Admin
avatar

Messaggi : 2787
Data d'iscrizione : 24.10.09
Località : Colognola ai Colli

MessaggioTitolo: Re: creazione-composizione&co   Dom Ott 14, 2012 2:40 pm

mi sembra che hai scritto cose molto assennate, condivido in pieno

_________________
jotube
sito
sunny  
“Guitars should be played, not DISplayed”
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
andreavezzoli



Messaggi : 43
Data d'iscrizione : 08.12.10
Età : 35
Località : corte franca (BS)

MessaggioTitolo: Re: creazione-composizione&co   Lun Feb 25, 2013 8:58 am

concordo con quando detto da Dario:

l'ispirazione divina di per se è riservata a veramente pochi eletti... citerei Bach,Mozart... già Beethoven ha un'ispirazione più "umana" non nel senso che non è geniale, ma è legata alla sua esperienza umana unica ed inripetibile.

Ma anche perchè la composizione richiede un'elaborazione del materiale trovato "con l'ispirazione" che è possibile quasi esclusivamente attraverso procedimenti "strumentali" (rendendo il materiale di base idiomatico per lo strumento) "compositivi" (variazione, trasposizione), cioè si deve venir a creare un meccanismo che governa il materiale di base senza che questo appaia "macchinoso":deve apparire tutto naturale.

é questa la cosa più difficile riuscire a trovare idee diverse per le varie sezioni del brano ma riuscendo a collegarle in modo che sembri un tutt'uno, che non appaiano idee che sembrino più brani staccati.

A volte un sola idea basta, attraverso la variazione, per generare l'intero brano.

Anche in brani che appaiono al primo ascolto naturali e spontanei ci sono nascosti procedimenti compositivi:

prendiamo per esempio "Caruso" di Lucio Dalla, cos'è che tiene assieme strofa e ritornello?:

1) l'utilizzo di un giro armonico simile

2)l'utilizzo di frammenti melodici simili, nella strofa ad un certo punto la melodia sale con un arpeggio dopo molte note ribattutte nel ritornello s'inizia subito con un arpeggio sulle parole "te voglio bene..."

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.andreavezzoli.it
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: creazione-composizione&co   

Tornare in alto Andare in basso
 
creazione-composizione&co
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» creazione-composizione&co

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: SI PARLA DI MUSICA :: SPUNTI DI TECNICA E TEORIA MUSICALE-
Andare verso: