Ciao a te e benvenuto nel forum della Associazione Culturale ZONACUSTICA. L'obiettivo di questo posto è dare spazio a chi ha voglia e bisogno di disquisire riguardo alla MUSICA ACUSTICA, con particolare attenzione per la musica di chitarra.
 
IndiceFAQCercaGruppiRegistratiAccedi
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Argomenti simili
  • » Chitarre tutte in mogano
  • » Larrivèe LV10[VENDUTA]
  • » Ampli per chitarra acustica... lo so, lo so, "che palle" penserete....
  • » Mercatini di Natale a Reggio Emilia
  • » Larghezza manico, misure.
  • » La mia ipotetica futura chitarra. che ne pensate ?
  • » ho deciso più o meno!però mi serve aiuto
  • » Che acustica consigliate??
  • » rivista on line: Chitarra Acustica
  • Ultimi argomenti
    » Madame Guitar 22-23-24 settembre 2017
    Ven Set 22, 2017 7:59 pm Da pacoseven

    » OPEN MIC di Santa Croce Bigolina: 17 Settembre ore 16:00
    Mer Set 13, 2017 9:09 pm Da pacoseven

    » Giampiero Gueli
    Dom Ago 27, 2017 11:10 am Da fabfor

    » OPEN MIC DI SAN LORENZO, a Sprea , il 10 Agosto !
    Mar Ago 08, 2017 6:45 pm Da Jo

    » Presentazione
    Ven Lug 21, 2017 11:21 am Da Stephanox

    » Junior Brown ,troppo scarso !
    Mer Lug 19, 2017 2:02 pm Da Stephanox

    » Quanto tempo,,,,,,
    Lun Lug 10, 2017 6:29 am Da osvi

    » CHITARRE X SOGNARE XI Edizione
    Lun Lug 03, 2017 11:57 am Da pacoseven

    » Open Mic presso El Magasin "soto le visele"
    Gio Giu 29, 2017 1:25 am Da pacoseven

    » Un Paese a Sei Corde 2017
    Mer Giu 28, 2017 8:45 am Da spaola

    I link degli amici
    logo







    musicisti
    GIOVANNI FERRO
    Chi è in linea
    In totale ci sono 11 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 11 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

    Nessuno

    Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 61 il Ven Nov 18, 2011 4:34 pm

    Condividere | 
     

     Amplificazioni valvolari non idoneee alle chitarre acustiche?

    Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
    AutoreMessaggio
    osvi



    Messaggi : 292
    Data d'iscrizione : 06.05.11
    Età : 58
    Località : Santadi - Sardegna

    MessaggioTitolo: Amplificazioni valvolari non idoneee alle chitarre acustiche?   Lun Apr 30, 2012 6:51 pm

    Citazione :
    Jo ha scritto:
    bellissimo!
    premetto che non m'intendo di elettronica ma faccio riferimento alla mia esperienza di suonatore. Ebbene, non ho mai trovato un ampli valvolare dove un piezo o un trasduttore suonasse almeno dignitosamente. Meglio con un pick up magnetico.
    forse il fatto è che si tratta di valvolari progettati per solid body oppure semiacustiche, quindi, dal punto di vista del segnale e del gain, tutt'altra storia.
    E' un bellissimo e specialmente nuovo argomento che ti lascio il piacere di lanciare con una discussione ad hoc, dove possiamo proseguire

    Ti prendo in parola e continuo qui l'interessante argomento.
    In queste tue ultime righe c'è la conferma assoluta di ciò che ho sempre pensato. Non è un caso che i valvolari suonino bene non appena vedono all'ingresso dei segnali provenienti da pick ups magnetici. E' solo una questione di impedenze d'interfaccia e di guadagni degli stadi di preamplificazione dell'ampli, evidentemente non pensati per trasduttori piezo e/o microfonici, quelli cioè utilizzati dalla grande maggioranza dei chitarristi acustici (i magnetici alla buca hanno tutti, anche i migliori, un suono più "elettrico" che, personalmente, non gradisco affatto).
    Mi sento di affermare e ribadire che il problema non è la valvola in quanto tale ma solo il progetto che va pensato per esigenze radicalmente differenti. Ecco che allora si deve la vorare a livello di circuitazione, di trasformatori d'uscita, di controreazioni da (preferibilmente) eliminare dal progetto, a livello di individuazione di altoparlanti con caratteristiche molto diverse. Se tutto ciò viene ottimizzato allora la valvola fa quello che sa sempre fare. Non bisogna dimenticare che la valvola è l'elemento migliore, per le sue caratteristiche intrinseche, a livello di stadi di preamplificazione e questo non lo dico io ma fior di progettisti che ci hanno studiato per interi decenni.
    Tutto ciò è comunque assolutamente normale: gli ampli valvolari affondano la loro storia nell'amplificazione di PU magnetici mentre l'amplificazione per acustiche è relativamente giovane ed ancora non sono molti quelli che hanno deciso di rivedere ex novo le circuitazioni ed i progetti da calcolare in base alle nuove esigenze. Ma certo che ascolatare l'Humprey 15 è illuminante: un suono solo da sognare però, è sfacciatamente costoso. Twisted Evil

    Osvi
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    francosignore

    avatar

    Messaggi : 1004
    Data d'iscrizione : 29.11.09
    Località : Campi Salentina -Salento

    MessaggioTitolo: Re: Amplificazioni valvolari non idoneee alle chitarre acustiche?   Lun Apr 30, 2012 6:54 pm

    grazie per il tuo intervento Osvi... anche perchè si è sempre detto (o meglio ho sempre letto) che per amplificare bene un'acustica occorre qualcosa di simili all'Hi-Fi.
    Considerato quel che dici, l'amplificatore ideale per acustica deve essere a valvole.
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente http://www.francosignore.it
    Jo
    Admin
    avatar

    Messaggi : 2787
    Data d'iscrizione : 24.10.09
    Località : Colognola ai Colli

    MessaggioTitolo: Re: Amplificazioni valvolari non idoneee alle chitarre acustiche?   Lun Apr 30, 2012 6:55 pm

    guarda se riesci a realizzare un buon combo valvolare per acustica secondo me fai fortuna!!
    con il Bruno ho il miglior, anzi, il meno-peggio tra i suoni valvolari che ho provato con l'acustica.
    Ha di bello che non distorce come fanno facilmente altri valvolari. Però.. la pasta sonora non mi piace, rimane ancora troppo nasale, gonfia..
    Ecco un altro spunto: perchè secondo te la maggioranza di suonatori jazz per la semiacustica scelgono il tranistor, o il solid-state come il polytone? Secondo me perchè esce un suono più naturale

    _________________
    jotube
    sito
    sunny  
    “Guitars should be played, not DISplayed”
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    francosignore

    avatar

    Messaggi : 1004
    Data d'iscrizione : 29.11.09
    Località : Campi Salentina -Salento

    MessaggioTitolo: Re: Amplificazioni valvolari non idoneee alle chitarre acustiche?   Lun Apr 30, 2012 7:01 pm

    ...già, considerato che i combo a transistor non è che siano proprio "accessibili".
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente http://www.francosignore.it
    osvi



    Messaggi : 292
    Data d'iscrizione : 06.05.11
    Età : 58
    Località : Santadi - Sardegna

    MessaggioTitolo: Re: Amplificazioni valvolari non idoneee alle chitarre acustiche?   Lun Apr 30, 2012 7:06 pm

    Grazie Franco per la "fiducia" Laughing .

    Di recente, come sai, ho fatto parecchie prove, anche in apparenza bislacche.
    Avendo sempre in casa il pre DI PLUS Ultrasuond mi sono deciso a capire perchè accidenti una valvola non dovesse suonare men che meravigliosamente con l'acustica.
    Detto fatto, ho collegato la Yamaha con K&K Mini Pure (piezo passivo) al DI Plus e dal suo Output sono andato con un cavo apposito (Jack stereo, doppio RCA) all'ingresso del mio pre a valvole che introduce alla catena riproduttiva del mio impianto hifi, autocostruito TUTTO a valvole. Dal pre a singolo stadio di preamplificazione, il suono transita nel finale, un valvolare dalla mostruosa potenza di 2500 milliwatt Laughing Laughing Laughing per andare alle casse, anch'esse autocostruite, particolarissimo progetto interamente dipolare (cioè senza cassa ma con solo un pannello frontale) dall'efficienza di 92 dB, cioè nemmeno altissima. Il suono? Beh, considerando che non è certo progettato per amplificare una chitarra (è fin troppo preciso ed ha una risposta in frequenza che eccede largamente le esigenze chitarristiche) sono rimasto molto piacevolmente meravigliato ed ho capito che la strada sarà quella di un progetto appositamente pensato per l'acustica. Wink

    Osvi
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    osvi



    Messaggi : 292
    Data d'iscrizione : 06.05.11
    Età : 58
    Località : Santadi - Sardegna

    MessaggioTitolo: Re: Amplificazioni valvolari non idoneee alle chitarre acustiche?   Lun Apr 30, 2012 7:19 pm

    Jo ha scritto:
    guarda se riesci a realizzare un buon combo valvolare per acustica secondo me fai fortuna!!
    con il Bruno ho il miglior, anzi, il meno-peggio tra i suoni valvolari che ho provato con l'acustica.
    Ha di bello che non distorce come fanno facilmente altri valvolari. Però.. la pasta sonora non mi piace, rimane ancora troppo nasale, gonfia..
    Ecco un altro spunto: perchè secondo te la maggioranza di suonatori jazz per la semiacustica scelgono il tranistor, o il solid-state come il polytone? Secondo me perchè esce un suono più naturale

    Non sono certo che siano la maggioranza... da parte mia devo dire che l'abbinamento Fender Concert (o Twin) con la 175 sia uno dei più belli in assoluto. Guarda, io il Polytone l'ho avuto ma in casa, ad un confronto impietoso, ci è rimasto solo dieci giorni e poi è partito verso altri lidi. magari non bisogna trascurare il fatto che il transistor è più maneggevole e compatto, molto più leggero del suo cugino con le valvole e può fare a meno di trasformatori di alimentazione e di uscita molto pesanti se costruiti con i sacri crismi. Io penso che nel jazz la valvola la faccia tranquillamente da padrona.

    Altro spunto, già accennato, riguarda gli altoparlanti. Non sono esperto ma la resa dei transienti, le rapide variazioni dinamiche dell'acustica abbisognano di membrane velocissime e leggere guidate da gruppi magnetici imponenti. I coni tanto in uso negli ampli valvolari non per acustica sono, quando va bene, da 10", cioè ben 25 cm di diametro. Un'enormità, sono dei mastodonti che prima di muovere la membrana ci pensano su a lungo... Laughing
    A mio parere i 10" sono il limite massimo, mentre ritengo gli 8" ed i 6" ideali per questo utilizzo, magari in numeri multipli di uno (2,4,6): così facendo si otterrebbe una superficie emittente equivalente di grande superficie che manterrebbe una grandissima velocità di reazione.
    E poi non dimentichiamo che l'esigenza del tweeter è indispensabile per sollevare i coni grandi da compiti per loro impossibili; un bel taglio a 5 kHz e passa la paura.


    Ultima modifica di osvi il Mar Mag 01, 2012 7:41 am, modificato 1 volta
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    francosignore

    avatar

    Messaggi : 1004
    Data d'iscrizione : 29.11.09
    Località : Campi Salentina -Salento

    MessaggioTitolo: Re: Amplificazioni valvolari non idoneee alle chitarre acustiche?   Lun Apr 30, 2012 7:19 pm

    osvi ha scritto:
    Grazie Franco per la "fiducia" Laughing .

    Di recente, come sai, ho fatto parecchie prove, anche in apparenza bislacche.
    Avendo sempre in casa il pre DI PLUS Ultrasuond mi sono deciso a capire perchè accidenti una valvola non dovesse suonare men che meravigliosamente con l'acustica.
    Detto fatto, ho collegato la Yamaha con K&K Mini Pure (piezo passivo) al DI Plus e dal suo Output sono andato con un cavo apposito (Jack stereo, doppio RCA) all'ingresso del mio pre a valvole che introduce alla catena riproduttiva del mio impianto hifi, autocostruito TUTTO a valvole. Dal pre a singolo stadio di preamplificazione, il suono transita nel finale, un valvolare dalla mostruosa potenza di 2500 milliwatt Laughing Laughing Laughing per andare alle casse, anch'esse autocostruite, particolarissimo progetto interamente dipolare (cioè senza cassa ma con solo un pannello frontale) dall'efficienza di 92 dB, cioè nemmeno altissima. Il suono? Beh, considerando che non è certo progettato per amplificare una chitarra (è fin troppo preciso ed ha una risposta in frequenza che eccede largamente le esigenze chitarristiche) sono rimasto molto piacevolmente meravigliato ed ho capito che la strada sarà quella di un progetto appositamente pensato per l'acustica. Wink

    Osvi

    Osvaldo la fiducia si da alle persone serie e tu sai quel che penso di te.
    Sarebbe bello se riuscissi a fare questa cosa.
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente http://www.francosignore.it
    francosignore

    avatar

    Messaggi : 1004
    Data d'iscrizione : 29.11.09
    Località : Campi Salentina -Salento

    MessaggioTitolo: Re: Amplificazioni valvolari non idoneee alle chitarre acustiche?   Lun Apr 30, 2012 7:24 pm

    osvi ha scritto:
    Jo ha scritto:
    guarda se riesci a realizzare un buon combo valvolare per acustica secondo me fai fortuna!!
    con il Bruno ho il miglior, anzi, il meno-peggio tra i suoni valvolari che ho provato con l'acustica.
    Ha di bello che non distorce come fanno facilmente altri valvolari. Però.. la pasta sonora non mi piace, rimane ancora troppo nasale, gonfia..
    Ecco un altro spunto: perchè secondo te la maggioranza di suonatori jazz per la semiacustica scelgono il tranistor, o il solid-state come il polytone? Secondo me perchè esce un suono più naturale

    Non sono certo che siano la maggioranza... da parte mia devo dire che l'abbinamento Fender Concert (o Twin) con la 175 sia uno dei più belli in assoluto. Guarda, io il Polytone l'ho avuto ma in casa, ad un confronto impietoso, ci è rimasto solo dieci giorni e poi è partito verso altri lidi. magari non bisogna trascurare il fatto che il transistor è più maneggevole e compatto, molto più leggero del suo cugino con le valvole e può fare a meno di trasformatori di alimentazione e di uscita molto pesanti se costruiti con i sacri crismi. Io penso che nel jazz la valvola la faccia tranquillamente da padrona.

    Altro spunto, già accennato, riguarda gli altoparlanti. Non sono esperto ma la resa dei transienti, le rapide variazioni dinamiche dell'acustica abbisognano di membrane velocissime e leggere guidate da gruppi magnetici imponenti. I coni tanto in uso negli ampli valvolari non per acustica sono, quando va vale da 10", cioè ben 25 cm di diametro. Un'enormità, sono dei mastodonti che prima di muovere la membrana ci pensano su a lungo... Laughing
    A mio parere i 10" sono il limite massimo, mentre ritengo gli 8" ed i 6" ideali per questo utilizzo, magari in numeri multipli di uno (2,4,6): così facendo si otterrebbe una superficie emittente equivalente di grande superficie che manterrebbe una grandissima velocità di reazione.
    E poi non dimentichiamo che l'esigenza del tweeter è indispensabile per sollevare i coni grandi da compiti per loro impossibili; un bel taglio a 5 kHz e passa la paura.


    di questo abbiamo parlato a lungo per telefono e dimostra, come, alla fine, ognuno debba usare ciò che gli piace di più e che non c'è una ricetta valida per tutti. Io, per esempio, non riesco a fare a meno del mio polytone, lo uso anche con la stratocaster.
    del resto Franco Cerri usa un vecchio twin valvolare e (non mi ricordo se ho già scritto di questo) Jim Hall, suonò, per tutto il tempo, al concerto di lecce con un Laney(del service) e sul canale distorto...ma era sempre lui Very Happy
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente http://www.francosignore.it
    Jo
    Admin
    avatar

    Messaggi : 2787
    Data d'iscrizione : 24.10.09
    Località : Colognola ai Colli

    MessaggioTitolo: Re: Amplificazioni valvolari non idoneee alle chitarre acustiche?   Lun Apr 30, 2012 7:25 pm

    per me niente twitter grazie.
    facciamo twitter "escludibile"?

    azz che belli http://www.humphreyamps.com/

    _________________
    jotube
    sito
    sunny  
    “Guitars should be played, not DISplayed”
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    osvi



    Messaggi : 292
    Data d'iscrizione : 06.05.11
    Età : 58
    Località : Santadi - Sardegna

    MessaggioTitolo: Re: Amplificazioni valvolari non idoneee alle chitarre acustiche?   Mar Mag 01, 2012 8:17 am

    Jo ha scritto:
    per me niente twitter grazie.
    facciamo twitter "escludibile"?

    azz che belli http://www.humphreyamps.com/

    Eheheheh, twitter è sicuramente escludibile Laughing , mentre il tweeter, quello nell'acustica temo sia indispensabile.
    A questo proposito anzi devo ammettere di non riuscire ad avere dei dati particolari eppure semplici. Ma la gamma di frequenza di una chitarra qual'è? Ho letto che nei bassi è di circa 80 Hz ma a me, per ciò che ricordo delle mie conoscenze, mi pare una gran cavolata. Considerando che il LA a vuoto sulla 5a corda è di 440 Hz (nota fondamentale) sul mi basso a vuoto dovrebbe essre di circa 330 Hz perchè l'intervallo di ottava è pari al raddoppio (o dimezzamento) della frequenza. Considerando poi che esagerando la chitarra può coprire quattro ottave (con 24 tasti) l'ultimo MI dovrebbe essere a 5280 Hz alla nota fondamentale. Non dimentichiamo però che una nota è composta da numerose note (armonici) di grado superiore per cui una completa riproduzione non potrebbe rinunciare ai 12/15 kHZ e con questo l'illusione di poter fare a meno del tweeter è tramontata definitivamente.

    Altre notizie mai riportate nei data sheets delle varie case sarebbero importanti: qual'è il livello di uscita di un piezo passivo in mVolts? E la sua impedenza d'uscita qual'è?
    Sembra incredibile ma nessun produttore riporta questi elementari eppur fondamentali dati... chi di voi è in grado di illuminarci?

    Osvi
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    osvi



    Messaggi : 292
    Data d'iscrizione : 06.05.11
    Età : 58
    Località : Santadi - Sardegna

    MessaggioTitolo: Re: Amplificazioni valvolari non idoneee alle chitarre acustiche?   Mar Mag 01, 2012 8:20 am

    francosignore ha scritto:

    di questo abbiamo parlato a lungo per telefono e dimostra, come, alla fine, ognuno debba usare ciò che gli piace di più e che non c'è una ricetta valida per tutti. Io, per esempio, non riesco a fare a meno del mio polytone, lo uso anche con la stratocaster.
    del resto Franco Cerri usa un vecchio twin valvolare e (non mi ricordo se ho già scritto di questo) Jim Hall, suonò, per tutto il tempo, al concerto di lecce con un Laney(del service) e sul canale distorto...ma era sempre lui Very Happy

    Certo Franco, il mio ragionamento va preso al netto dei gusti che, come ben sappiamo, sono quanto di più soggettivo possa esserci.
    Si, ricordo di aver letto di questa notizia di Jim Hall; lui è "spaziale" ed il suo suono è in quelle miracolose estremità. Wink Wink
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    Jo
    Admin
    avatar

    Messaggi : 2787
    Data d'iscrizione : 24.10.09
    Località : Colognola ai Colli

    MessaggioTitolo: Re: Amplificazioni valvolari non idoneee alle chitarre acustiche?   Mar Mag 01, 2012 9:21 am

    per me niente tweeter grazie

    _________________
    jotube
    sito
    sunny  
    “Guitars should be played, not DISplayed”
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    osvi



    Messaggi : 292
    Data d'iscrizione : 06.05.11
    Età : 58
    Località : Santadi - Sardegna

    MessaggioTitolo: Re: Amplificazioni valvolari non idoneee alle chitarre acustiche?   Mar Mag 01, 2012 10:49 am

    Jo ha scritto:
    per me niente tweeter grazie

    Laughing

    Però... temo che la tua idiosincrasia sia dovuta più che altro a molti tweeters caricati a tromba che non fanno certo della delicatezza il loro pregio migliore... ci vorrebbero componenti in seta a cupola o, meglio, a nastro dipolari, come alcuni Fostex di gran pregio. Allora serebbe un altro ascoltare. Wink
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    Jo
    Admin
    avatar

    Messaggi : 2787
    Data d'iscrizione : 24.10.09
    Località : Colognola ai Colli

    MessaggioTitolo: Re: Amplificazioni valvolari non idoneee alle chitarre acustiche?   Mar Mag 01, 2012 11:06 am

    mah.. sarà come dici tu, ma certe frequenze, come i cani, mi danno fastidio!
    ps: ti ringrazio di avermi fatto conoscere gli ampli valvolari per acustica di cui ignoravo l'esistenza..

    _________________
    jotube
    sito
    sunny  
    “Guitars should be played, not DISplayed”
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    francosignore

    avatar

    Messaggi : 1004
    Data d'iscrizione : 29.11.09
    Località : Campi Salentina -Salento

    MessaggioTitolo: Re: Amplificazioni valvolari non idoneee alle chitarre acustiche?   Mer Mag 02, 2012 1:47 pm

    Immagino abbiate sentito l'ultimo CD di Pino Daniele, penso che Jo si riferisca alla chitarra acustica "tagliente" di Wonderful tonight. Sono come delle rasoiate all'orecchio.
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente http://www.francosignore.it
    osvi



    Messaggi : 292
    Data d'iscrizione : 06.05.11
    Età : 58
    Località : Santadi - Sardegna

    MessaggioTitolo: Re: Amplificazioni valvolari non idoneee alle chitarre acustiche?   Mer Mag 02, 2012 2:04 pm

    francosignore ha scritto:
    Immagino abbiate sentito l'ultimo CD di Pino Daniele, penso che Jo si riferisca alla chitarra acustica "tagliente" di Wonderful tonight. Sono come delle rasoiate all'orecchio.

    Nessuno più di me detesta le alte frequenze in evidenza, penso di aver bene interpretato il pensiero di Jo... tuttavia un tweeter di qualità e ben progettato è quello che non si sente, se non a livello di percezione di completezza armonica di tutto lo spettro di frequenze. Quando questo lavora bene il suono non si inasprisce, guadagna anzi in naturalezza e dolcezza.

    Guardate questo:

    http://www.europe-audio.com/document.asp?document_id=1674&link=datasheets\fountek\neopro5i.pdf

    Ben 100 dB di sensibilità, bellissimo.

    E questo Beyma, stupendo:

    http://www.europe-audio.com/Product.asp?Product_ID=7897
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    francosignore

    avatar

    Messaggi : 1004
    Data d'iscrizione : 29.11.09
    Località : Campi Salentina -Salento

    MessaggioTitolo: Re: Amplificazioni valvolari non idoneee alle chitarre acustiche?   Mer Mag 02, 2012 2:06 pm

    che aspetti a progettarlo?
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente http://www.francosignore.it
    osvi



    Messaggi : 292
    Data d'iscrizione : 06.05.11
    Età : 58
    Località : Santadi - Sardegna

    MessaggioTitolo: Re: Amplificazioni valvolari non idoneee alle chitarre acustiche?   Mer Mag 02, 2012 2:17 pm

    francosignore ha scritto:
    che aspetti a progettarlo?

    Eh, non è così semplice anche perchè io non sono un tecnico, ho solo "trafficato" per anni con l'autocostruzione di progetti hifi ma su progetti non miei. Se avessi le competenze necessarie, credimi, l'avrei già fatto. Però voglio sentire un mio amico, lui potrebbe tirar giù quei quattro caolcoli necessari, al resto penserei io.

    Osvi
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    osvi



    Messaggi : 292
    Data d'iscrizione : 06.05.11
    Età : 58
    Località : Santadi - Sardegna

    MessaggioTitolo: Re: Amplificazioni valvolari non idoneee alle chitarre acustiche?   Mer Mag 02, 2012 7:27 pm

    Jo ha scritto:
    ps: ti ringrazio di avermi fatto conoscere gli ampli valvolari per acustica di cui ignoravo l'esistenza..

    Di niente, è stato un piacere. Hai sentito che roba il Sedona e L'Humprey Espresso 15? Suonano.... celestiali, e sono a valvole!!!!
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    Contenuto sponsorizzato




    MessaggioTitolo: Re: Amplificazioni valvolari non idoneee alle chitarre acustiche?   

    Tornare in alto Andare in basso
     
    Amplificazioni valvolari non idoneee alle chitarre acustiche?
    Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
    Pagina 1 di 1
     Argomenti simili
    -
    » Sito chitarre acustiche con audio e video
    » Blueridege BR163 'Poor Black Mattie' sliding demo
    » Andrew White : non solo percussion guitar dalla Candyrat
    » Rickenbacker Acoustic. Si sa qualcosa a riguardo?
    » Saluti a tutti

    Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
     :: SI PARLA DI MUSICA :: MUSICA E TECNOLOGIA-
    Andare verso: