Ciao a te e benvenuto nel forum della Associazione Culturale ZONACUSTICA. L'obiettivo di questo posto è dare spazio a chi ha voglia e bisogno di disquisire riguardo alla MUSICA ACUSTICA, con particolare attenzione per la musica di chitarra.
 
IndiceFAQCercaGruppiRegistratiAccedi
Cerca
 
 

Risultati per:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Argomenti simili
  • » JOHN DE LEO
  • » John Butler
  • » Blues che di piu' non si puo'.....
  • » Colonna sonora degli U2 nel prossimo film di John Carney
  • » Plagi, scopiazzature e omaggi
  • » John Martyn - London Conversation
  • » cercasi batterista per tributo U2
  • » Dove ordinare corde con scalature particolari
  • Ultimi argomenti
    I link degli amici
    logo







    musicisti
    GIOVANNI FERRO
    Chi è online?
    In totale ci sono 3 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 3 Ospiti

    Nessuno

    Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 61 il Ven Nov 18, 2011 4:34 pm

    Condividi | 
     

     John Renbourn

    Andare in basso 
    AutoreMessaggio
    pacoseven

    avatar

    Messaggi : 1241
    Data d'iscrizione : 17.11.09
    Località : colli berici / tana degli orsi

    MessaggioTitolo: John Renbourn   Ven Mar 27, 2015 10:33 am

    Copio e incollo dalla pagina FB di Geomusic:

    Ci ha lasciati un grande musicista e un grande amico da lunga data. Il chitarrista e compositore inglese JOHN RENBOURN è morto all’età di settant’anni nella sua casa di Hawick nei Borders scozzesi. Molto noto per aver fondato e fatto parte per anni della band seminale Pentangle, era in questi giorni in tour con un altro grande protagonista della scena acustica britannica, Wizz Jones.
    Renbourn doveva infatti suonare con Wizz la sera di mercoledì al Ferry di Glasgow e Wizz, non vedendolo arrivare, pensava avesse avuto qualche problema passeggero. Ma la polizia l’ha poi trovato nella sua casa la mattina di giovedì, deceduto probabilmente per un attacco di cuore.
    Il manager Dave Smith, che lavorava con lui da venticinque anni, ha descritto John come una “persona deliziosa”: “Era carico di vitalità, bonario di natura, voleva giocare con ogni cosa. Stava giusto per terminare il tour con Wizz Jones e già pensava al prossimo. Era un grande insegnante, e nei weekend girava l’Europa per i suoi workshop dove gli student lo raggiungevano per ascoltarlo e sperimentare gli insegnamenti.”
    Smith aggiunge che probabilmente Renbourn sarà maggiormente ricordato per il suo lavoro con la band di folk jazz Pentangle, da lui formata insieme ad altri grandi musicisti britannici come Bert Jansch (andatosene nel 2011). “Naturalmente questa è stata la situazione che più l’ha messo in luce nella sua storia” continua Smith. “Ma la sua carriera solista è continuata con altrettanto successo. Senza allargarsi più di tanto, perché la sua era una musica che richiedeva particolare attenzione, ma John ha sempre avuto una grande base di fans in tutto il mondo, per il suo stile musicale che ha influenzato tante persone.”
    Tra i molti tributi arrivati a Renbourn quello del DJ Cerys Matthews, che ha dichiarato: “Sono così triste e dispiaciuto per la morte di John Renbourn. Un uomo davvero amabile e buono. R.i.p. John, è stato un onore e un piacere averti incontrato.”
    Ed è così anche per Geomusic: Gigi Bresciani (qui con lui nelle foto di Zappavigna), suo agente praticamente da sempre in Italia, che perde prima di tutto un grande amico; così come Gigi Marinoni, che ha condiviso con lui lunghi viaggi e divertenti chiacchierate, tutto lo staff di Geomusic e i tanti amici incontrati nelle tappe di un percorso che non avremmo mai voluto si interrompesse. So long John!
    Tornare in alto Andare in basso
    Visualizza il profilo dell'utente
    pacoseven

    avatar

    Messaggi : 1241
    Data d'iscrizione : 17.11.09
    Località : colli berici / tana degli orsi

    MessaggioTitolo: Re: John Renbourn   Ven Mar 27, 2015 10:38 am

    " />

    ...in questa occasione , io c'ero (e anche Sandro....)
    Tornare in alto Andare in basso
    Visualizza il profilo dell'utente
    Sandro



    Messaggi : 588
    Data d'iscrizione : 14.11.10
    Età : 55
    Località : Vicenza

    MessaggioTitolo: Re: John Renbourn   Ven Mar 27, 2015 10:51 am

    Credo che quella sera fosse proibito fotografare durante il concerto.
    Per questo mi rimane solo questa foto, che comunque esprime alla perfezione il mio stato d'animo attuale  Crying or Very sad

    Tornare in alto Andare in basso
    Visualizza il profilo dell'utente http://www.facebook.com/sandro.boscaro
    wayx

    avatar

    Messaggi : 410
    Data d'iscrizione : 28.10.09
    Età : 59
    Località : Firenze

    MessaggioTitolo: Re: John Renbourn   Ven Mar 27, 2015 11:44 am

    Mi spiace era da anni un buon amico del SBJ, una persona con carattere ma davvero deliziosa tenevamo contatti frequenti via email e la sua ultima è stata tenerissima...si scusava perchè nell'ultimo concerto da noi non era stato all'altezza della sua fama e bravura e delle aspettative dei tanti spettatori intervenuti

    Credo che il recente (allora) suicidio di un figlio sia stata la goccia che ha fatto traboccare un vaso già incrinato dai tanti stravizi nel corso di una carriera straordinaria...RIP JOHN
    Tornare in alto Andare in basso
    Visualizza il profilo dell'utente https://soundcloud.com/paolowayx
    Stephanox

    avatar

    Messaggi : 88
    Data d'iscrizione : 03.01.14
    Località : Roma

    MessaggioTitolo: Re: John Renbourn   Ven Mar 27, 2015 6:03 pm

    Ho sentito dal vivo Renbourn solo una volta, a Roma al Folkstudio. Credo fosse il 1988 (?).
    Ci scambiai due chiacchiere su invito di Giancarlo Cesaroni. Per me era come stare davanti a un gigante. C'ero cresciuto con la musica sua e di Bert e dei Pentangle. Gli dissi che suonavo una Guild perchè l'avevo vista imbracciata da lui e parlammo un pò di chitarre e musica.
    Sono andato oggi sul suo sito e alla pagina "inspirers" http://www.johnrenbourn.co.uk/inspirers/ tra Einstein, Big Bill Broonzy, John Dowland e altri miti ci ho trovato proprio lui, Giancarlo.
    E' una bella cosa.
    Ciao John.

    Stefano
    Tornare in alto Andare in basso
    Visualizza il profilo dell'utente http://stefanotonelli.wixsite.com/chitarrista
    luapnea

    avatar

    Messaggi : 800
    Data d'iscrizione : 29.10.09

    MessaggioTitolo: Re: John Renbourn   Lun Mar 30, 2015 12:04 am

    I grandi se ne vanno...pian piano
    Una chitarra di pregio e sostanza...
    un vuoto assai poco colmabile...
    Tornare in alto Andare in basso
    Visualizza il profilo dell'utente
    Stephanox

    avatar

    Messaggi : 88
    Data d'iscrizione : 03.01.14
    Località : Roma

    MessaggioTitolo: Re: John Renbourn   Lun Mar 30, 2015 6:40 pm



    Tornare in alto Andare in basso
    Visualizza il profilo dell'utente http://stefanotonelli.wixsite.com/chitarrista
    Contenuto sponsorizzato




    MessaggioTitolo: Re: John Renbourn   

    Tornare in alto Andare in basso
     
    John Renbourn
    Tornare in alto 
    Pagina 1 di 1
     Argomenti simili
    -
    » John Renbourn
    » John Fahey
    » Elvis Presley, the king never dies
    » Don't Think Twice, It's All Right - John Martyn
    » Chitarre ed abbinamento corde. Cosa ne pensate?

    Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
     :: SI PARLA DI MUSICA :: MONOGRAFIE MUSICALI-
    Andare verso: