Ciao a te e benvenuto nel forum della Associazione Culturale ZONACUSTICA. L'obiettivo di questo posto è dare spazio a chi ha voglia e bisogno di disquisire riguardo alla MUSICA ACUSTICA, con particolare attenzione per la musica di chitarra.
 
IndiceFAQCercaGruppiRegistratiAccedi
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Argomenti simili
  • » A proposito di corde per CLASSICA
  • » Corde in alluminio/bronzo?
  • » Corde D'Addario EXP vs Elixir Nanoweb
  • » Corde dure o morbide...quali
  • » Dove ordinare corde con scalature particolari
  • » Fingerstyle, come iniziare?
  • » cole clark
  • » chitarra e accordature aperte....
  • » Rettificare o plekkare??
  • » Accordare in Ab
  • Ultimi argomenti
    » Madame Guitar 22-23-24 settembre 2017
    Ven Set 22, 2017 7:59 pm Da pacoseven

    » OPEN MIC di Santa Croce Bigolina: 17 Settembre ore 16:00
    Mer Set 13, 2017 9:09 pm Da pacoseven

    » Giampiero Gueli
    Dom Ago 27, 2017 11:10 am Da fabfor

    » OPEN MIC DI SAN LORENZO, a Sprea , il 10 Agosto !
    Mar Ago 08, 2017 6:45 pm Da Jo

    » Presentazione
    Ven Lug 21, 2017 11:21 am Da Stephanox

    » Junior Brown ,troppo scarso !
    Mer Lug 19, 2017 2:02 pm Da Stephanox

    » Quanto tempo,,,,,,
    Lun Lug 10, 2017 6:29 am Da osvi

    » CHITARRE X SOGNARE XI Edizione
    Lun Lug 03, 2017 11:57 am Da pacoseven

    » Open Mic presso El Magasin "soto le visele"
    Gio Giu 29, 2017 1:25 am Da pacoseven

    » Un Paese a Sei Corde 2017
    Mer Giu 28, 2017 8:45 am Da spaola

    I link degli amici
    logo







    musicisti
    GIOVANNI FERRO
    Chi è in linea
    In totale ci sono 4 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 4 Ospiti

    Nessuno

    Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 61 il Ven Nov 18, 2011 4:34 pm

    Condividere | 
     

     Corde: Involuzione o evoluzione

    Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
    Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
    AutoreMessaggio
    Enzo58

    avatar

    Messaggi : 42
    Data d'iscrizione : 30.03.11
    Età : 59
    Località : Bolzano

    MessaggioTitolo: Corde: Involuzione o evoluzione   Dom Apr 03, 2011 2:52 pm

    Ho iniziato ad utilizzare le Pearse quando ancora non erano importate (ed ai quei tempi andavo di solo Ph/Br). Oggi, dopo circa 12 anni, non riesco più a montare le Ph/Br e tantomeno le Pearse.
    Per il "bel suono" vado rigorosamente di Martin SP Marquis 80/20 Br Light (0.12), ...mentre per la durata vado di Elixir Nanoweb Bronze Light (considerata la mia sudorazione sono giocoforza le mie corde estive).
    Come durata non c'è storia, ...meno di un mese le Marquis (ma un mese di suono gudurioso) e qualche mese le Elixir (non impazzisco per il suono ma la durata è da primato)

    Per le SP Marquis potete chiedere a JimRoy come gli si sono rivitalizzate le chitarre da quando le ha provate.

    ...scusate, volevo agganciarmi a "a proposito di corde" e per sbaglio ho aperto invece un nuovo thread


    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    Umberto

    avatar

    Messaggi : 189
    Data d'iscrizione : 01.11.09
    Età : 54
    Località : Bologna

    MessaggioTitolo: Re: Corde: Involuzione o evoluzione   Dom Apr 03, 2011 7:16 pm

    Più o meno ho fatto lo stesso percorso ormai monto solo martin sp (ho ancora un paio di mute di JP da smaltire) e mi trovo benissimo. Dopo anni di elixir non ne voglio però più sapere.
    Ho l'impressione che con le martin non si sentano le corde ma lo strumento; con le JP invece senti la corda.
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    Guidog

    avatar

    Messaggi : 542
    Data d'iscrizione : 27.10.09
    Età : 56
    Località : Milano

    MessaggioTitolo: Re: Corde: Involuzione o evoluzione   Dom Apr 03, 2011 7:49 pm

    anche a me piacciono le sp, ma solo la prima settimana. Trovo che deperiscano in fretta. Le elixir indubbiamente durano molto ma tolgono corpo alla chitarra, sono troppo invadenti
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: Corde: Involuzione o evoluzione   Dom Apr 03, 2011 8:03 pm

    Umberto ha scritto:
    ...
    Ho l'impressione che con le martin non si sentano le corde ma lo strumento; con le JP invece senti la corda.

    Ah, se è per questo allora ancora non hai provato le Philippe Bosset, secondo me neutre come nessuna. Io le ho smontate all'inizio della vera decadenza dopo circa 25 ore di uso
    (la durata delle corfde per me va misurata in ore suonate, non in giorni dallla data di cambio!)
    Tornare in alto Andare in basso
    cauoncio

    avatar

    Messaggi : 10
    Data d'iscrizione : 08.01.11
    Età : 48
    Località : Fossombrone (PU)

    MessaggioTitolo: Re: Corde: Involuzione o evoluzione   Dom Apr 03, 2011 8:39 pm

    Per il "bel suono" vado rigorosamente di Martin SP Marquis 80/20 Br Light (0.12), ... Per me è cosi da tre anni ma ultimamente non mi dispiace neanche le DR.
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    Jo
    Admin
    avatar

    Messaggi : 2787
    Data d'iscrizione : 24.10.09
    Località : Colognola ai Colli

    MessaggioTitolo: Re: Corde: Involuzione o evoluzione   Dom Apr 03, 2011 8:48 pm

    marquis bronze, da sempre le preferite

    _________________
    jotube
    sito
    sunny  
    “Guitars should be played, not DISplayed”
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: Corde: Involuzione o evoluzione   Dom Apr 03, 2011 8:55 pm

    -


    Ultima modifica di Al51 il Sab Ago 27, 2011 4:30 pm, modificato 1 volta
    Tornare in alto Andare in basso
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: Corde: Involuzione o evoluzione   Dom Apr 03, 2011 9:04 pm

    Io ho un po`trascurato le corde Martin recentemente ... a leggere questo thread mi sa che devo rimetterle un po`all'opera .... Cool ......
    Tornare in alto Andare in basso
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: Corde: Involuzione o evoluzione   Lun Apr 04, 2011 9:07 am

    A me le Martin non dispiacciono davvero,le SP sia bronze che Phospophor e le Marquis sia in versione normale che SP.Purtroppo devo convenire che nel mio caso specifico hanno una resa limitata assai,dopo circa 8-10 ore sono praticamente da buttare...le John Pearse non le monto molto,diciamo che per la mia limitata esperienza non mi posso lamentare,ho solo provato le phospohr e mai le bronze.Le Elixir tendo a non montarle,caratterizzano troppo il suono,mi era successo con la Goodall che con le Elixir aveva un suono direi confuso e troppo brillante,mentre con delle normalissime Martin M 140 è praticamente rinata!!Se devo montare corde ricoperte preferisco magari che abbiano una durata inferiore alle Elixir ma che si senta di più la chitarra e meno la corda...sostanzialmente GHS Infinity,D'Addario EXP e DR Extra sono quelle con cui mi trovo meglio.
    Tornare in alto Andare in basso
    Umberto

    avatar

    Messaggi : 189
    Data d'iscrizione : 01.11.09
    Età : 54
    Località : Bologna

    MessaggioTitolo: Re: Corde: Involuzione o evoluzione   Lun Apr 04, 2011 9:45 am

    Forse il mio orecchio non è il max, e premetto anche che ho le mani che sudano pochissimo, ma io una muta di martin riesco a tenerla su anche 25 - 30 giorni.
    Ho anche notato che sì dopo un po' c'è il calo di resa, per cui uno tende a cambiarle, ma poi continuando a suonarle è come se si riprendessero con conseguente stabilizzazione.
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: Corde: Involuzione o evoluzione   Lun Apr 04, 2011 10:07 am

    Umberto ha scritto:
    Forse il mio orecchio non è il max, e premetto anche che ho le mani che sudano pochissimo, ma io una muta di martin riesco a tenerla su anche 25 - 30 giorni.
    Ho anche notato che sì dopo un po' c'è il calo di resa, per cui uno tende a cambiarle, ma poi continuando a suonarle è come se si riprendessero con conseguente stabilizzazione.

    Non significa nulla il numero di giorni; la suoni un'ora tutti i giorni o ogni tanto?
    Più chitarre si hanno meno si suona ognuna, allora a uno come Dario le corde possono durare anche mesi e mesi e mesi e mesi e mesi........................

    Ci sono corde che dopo 10 ore di playing-time sono già stoppose, altre come le Bosset che dopo 25 ore sono ancora efficienti ed intonate
    (ma poi dipende anche dalle condizioni dei tasti, uso del capotasto, pesantezza della mano, stile musicale, unghie o plettro...)
    Tornare in alto Andare in basso
    Umberto

    avatar

    Messaggi : 189
    Data d'iscrizione : 01.11.09
    Età : 54
    Località : Bologna

    MessaggioTitolo: Re: Corde: Involuzione o evoluzione   Lun Apr 04, 2011 10:13 am

    Per un mese intendo suonate tutti i giorni almeno un'ora al giorno. Fino a pochissimo tempo fa solo finger adesso anche con plettro
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: Corde: Involuzione o evoluzione   Lun Apr 04, 2011 10:16 am

    MeMyGuitar ha scritto:
    Umberto ha scritto:
    Forse il mio orecchio non è il max, e premetto anche che ho le mani che sudano pochissimo, ma io una muta di martin riesco a tenerla su anche 25 - 30 giorni.
    Ho anche notato che sì dopo un po' c'è il calo di resa, per cui uno tende a cambiarle, ma poi continuando a suonarle è come se si riprendessero con conseguente stabilizzazione.

    Non significa nulla il numero di giorni; la suoni un'ora tutti i giorni o ogni tanto?
    Più chitarre si hanno meno si suona ognuna, allora a uno come Dario le corde possono durare anche mesi e mesi e mesi e mesi e mesi........................

    Ci sono corde che dopo 10 ore di playing-time sono già stoppose, altre come le Bosset che dopo 25 ore sono ancora efficienti ed intonate
    (ma poi dipende anche dalle condizioni dei tasti, uso del capotasto, pesantezza della mano, stile musicale, unghie o plettro...)
    Qui vado OT,ma neanche poi tanto,e mi scuso,ma non so dove agganciarmi:a me si ossdano proprio sotto le dita,sto facendo la controprova in questi giorni:ho su una muta di D'Addario Exp sulla Santa Cruz e suonandola un'oretta ogni giorno,ogni 5-6 giorni devo cambiare i due cantini,sono proprio arrugginiti nei punti di maggior usura.Le altre corde ho notato che si usurano prima se lo stesso numero di ore è suonato tutto insieme.ad es. la domenica,suono quattro ore e ho una certa usura,se le quattro ore,stesse corde,stessa chitarra,le distribuisco in una settimana,saranno meno ossidate e stoppose.Cosa ne dici Max??
    Tornare in alto Andare in basso
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: Corde: Involuzione o evoluzione   Lun Apr 04, 2011 10:17 am

    Si, volevo aggiungerlo anche io, piu`giusto parlare di ore come dice MeMy. Io in effetti vado sempre a rotazione, quindi ci son chitarre con su corde da mesi che vanno ancora benissimo. Poi devo dire che ultimamente apprezzo molto le corde non troppo fresche. E la sudorazione alle mani e`inesistente.
    Tornare in alto Andare in basso
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: Corde: Involuzione o evoluzione   Lun Apr 04, 2011 10:28 am

    Gabriele ha scritto:
    .... la domenica,suono quattro ore e ho una certa usura,se le quattro ore,stesse corde,stessa chitarra,le distribuisco in una settimana,saranno meno ossidate e stoppose.Cosa ne dici Max??

    Sospetto che se tu asciugassi e pulissi le corde ogni ora durerebbero lo stesso tempo. Il tempo di contatto di un substrato ossidabile con un ossidante è critico per la realizzazione della reazione chimica. Potrebbe anche essere che 4 ore di esercizio di fila comportino maggior "sudorazione" della mano rispetto a un'ora alla volta, ma suppongo che non lo sapremo mai; mi sembra logico, economico e percorribile pulire le corde più frequentemente; e io al posto tuo, ma solo sui cantini, a fine sessione ci metterei sempre del Kyser Dr.Stringfellow


    Ah, un'altra cosa: ma a voi è mai capitato mentre montate una muta nuova di percepire qualche irregolarità nella lisciezza di un cantino? basta passarci su un panno tenendolo tra pollice ed indice e se c'è anche una piccola corrosione "nativa" lo sentite, che aggrappa il panno; in quel caso vien da pensare a corde vecchie o stoccate male....e già predisposte a rapido invecchiamento
    Tornare in alto Andare in basso
    ry



    Messaggi : 649
    Data d'iscrizione : 13.11.09

    MessaggioTitolo: Re: Corde: Involuzione o evoluzione   Lun Apr 04, 2011 12:08 pm

    le coee invecchiano e perdono qualità sonora anche se non suoni: rust never slips...e la tensione fa la sua parte, ovvero si snervano.
    Le corde di nylon arrivano al punto che non si riesce ad accordarle....
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    perrycoloso

    avatar

    Messaggi : 1376
    Data d'iscrizione : 02.04.10
    Età : 33
    Località : rimini

    MessaggioTitolo: Re: Corde: Involuzione o evoluzione   Lun Apr 04, 2011 12:17 pm

    qualcuno ha provato le martin sp extended life??
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: Corde: Involuzione o evoluzione   Lun Apr 04, 2011 12:21 pm

    ry ha scritto:
    le coee invecchiano e perdono qualità sonora anche se non suoni: rust never slips...e la tensione fa la sua parte, ovvero si snervano

    Uhm ... non trovo succeda, certo non in modo drammatico ... vero che non tengo le chitarre fuori custodia, a meno che non le stia suonando. E ovvio che non stiamo parlando di anni con le stesse corde ....
    Tornare in alto Andare in basso
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: Corde: Involuzione o evoluzione   Lun Apr 04, 2011 12:50 pm

    Avere tante chitarre è il modo milgiore per risparmiare in corde! E' qualcuno potrebbe dire...seee, ma con tutto quanto hai speso in chitarre, sai quante corde avresti comperato? Vabbè, ma che ci facevo senza chitarre? clown
    Tornare in alto Andare in basso
    ry



    Messaggi : 649
    Data d'iscrizione : 13.11.09

    MessaggioTitolo: Re: Corde: Involuzione o evoluzione   Lun Apr 04, 2011 2:01 pm

    Dario57 ha scritto:
    ry ha scritto:
    le coee invecchiano e perdono qualità sonora anche se non suoni: rust never slips...e la tensione fa la sua parte, ovvero si snervano

    Uhm ... non trovo succeda, certo non in modo drammatico ... vero che non tengo le chitarre fuori custodia, a meno che non le stia suonando. E ovvio che non stiamo parlando di anni con le stesse corde ....


    ...sara' l'aria di mare...
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: Corde: Involuzione o evoluzione   Lun Apr 04, 2011 2:07 pm

    ry ha scritto:
    Dario57 ha scritto:
    ry ha scritto:
    le coee invecchiano e perdono qualità sonora anche se non suoni: rust never slips...e la tensione fa la sua parte, ovvero si snervano

    Uhm ... non trovo succeda, certo non in modo drammatico ... vero che non tengo le chitarre fuori custodia, a meno che non le stia suonando. E ovvio che non stiamo parlando di anni con le stesse corde ....


    ...sara' l'aria di mare...

    ...Ah, beh, sì, beh
    "Ho visto un RE"
    "'Sa l'ha vist, cus'è?"
    "Un RE di mare!"
    ...Aah, beh, sì, beh

    clown jocolor clown
    Tornare in alto Andare in basso
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: Corde: Involuzione o evoluzione   Lun Apr 04, 2011 3:33 pm

    ry ha scritto:
    Dario57 ha scritto:
    ry ha scritto:
    le coee invecchiano e perdono qualità sonora anche se non suoni: rust never slips...e la tensione fa la sua parte, ovvero si snervano

    Uhm ... non trovo succeda, certo non in modo drammatico ... vero che non tengo le chitarre fuori custodia, a meno che non le stia suonando. E ovvio che non stiamo parlando di anni con le stesse corde ....


    ...sara' l'aria di mare...

    Uh ... vero ... possibile ... Rolling Eyes
    Tornare in alto Andare in basso
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: Corde: Involuzione o evoluzione   Lun Apr 04, 2011 3:46 pm

    perrycoloso ha scritto:
    qualcuno ha provato le martin sp extended life??

    Sì Perry,io ne ho su un paio di mute adesso e un altro paio le ho ancora da montare,non godono di grosso credito,un noto negoziante di Milano,una volta me le aveva distrutte,ma a me non sembra siano malaccio,tenendo presente il rapporto q/p,le avevo prese da Schneider musik quando costavano ancora 5,95 a muta,un anno fà,e corde coated a quel prezzo non se ne trovano molte,di certo non durano come le Elixir,ma costano molto meno e sulla Martin mi sembra suonino discretamente.Ora sono pensionate a favore delle nuove SP Lifespan,che la Cleartone fà per la Martin...bah,a me le Cleartone non piacciono affatto,durata inferiore ad un mese per me e costo di circa 16 euro in UE,c'è di meglio!
    Tornare in alto Andare in basso
    perrycoloso

    avatar

    Messaggi : 1376
    Data d'iscrizione : 02.04.10
    Età : 33
    Località : rimini

    MessaggioTitolo: Re: Corde: Involuzione o evoluzione   Lun Apr 04, 2011 4:34 pm

    Gabriele ha scritto:
    perrycoloso ha scritto:
    qualcuno ha provato le martin sp extended life??

    Sì Perry,io ne ho su un paio di mute adesso e un altro paio le ho ancora da montare,non godono di grosso credito,un noto negoziante di Milano,una volta me le aveva distrutte,ma a me non sembra siano malaccio,tenendo presente il rapporto q/p,le avevo prese da Schneider musik quando costavano ancora 5,95 a muta,un anno fà,e corde coated a quel prezzo non se ne trovano molte,di certo non durano come le Elixir,ma costano molto meno e sulla Martin mi sembra suonino discretamente.Ora sono pensionate a favore delle nuove SP Lifespan,che la Cleartone fà per la Martin...bah,a me le Cleartone non piacciono affatto,durata inferiore ad un mese per me e costo di circa 16 euro in UE,c'è di meglio!

    stavo cercando qualcosa dal timbro simile alle sp, magari un filo meno squillante, ma che durino più di un mese e non siano le elixir, che per certe cose vanno benissimo, ma come in molti vedo hanno notato, sono molto caratteristiche e danno forse troppo allo strumento in termini di tipicità del suono...
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: Corde: Involuzione o evoluzione   Lun Apr 04, 2011 5:04 pm

    perrycoloso ha scritto:


    stavo cercando qualcosa dal timbro simile alle sp, magari un filo meno squillante, ma che durino più di un mese e non siano le elixir, che per certe cose vanno benissimo, ma come in molti vedo hanno notato, sono molto caratteristiche e danno forse troppo allo strumento in termini di tipicità del suono...


    PHILIPPE BOSSET bronze , a meno che non cerchi anche che siano con scatola rosso carminio con striscie azzurre e che non costino più di 4 euri spese di spedizione incluse
    lol!

    Tornare in alto Andare in basso
    Contenuto sponsorizzato




    MessaggioTitolo: Re: Corde: Involuzione o evoluzione   

    Tornare in alto Andare in basso
     
    Corde: Involuzione o evoluzione
    Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
    Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
     Argomenti simili
    -
    » Corde Dean Markley Alchemy
    » Sito con accordi e accordature per vari strumenti a corde
    » Chitarre ed abbinamento corde. Cosa ne pensate?
    » Maton 12 corde
    » Corde NewTone

    Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
     :: SI PARLA DI MUSICA :: MUSICA E TECNOLOGIA-
    Andare verso: