Ciao a te e benvenuto nel forum della Associazione Culturale ZONACUSTICA. L'obiettivo di questo posto è dare spazio a chi ha voglia e bisogno di disquisire riguardo alla MUSICA ACUSTICA, con particolare attenzione per la musica di chitarra.
 
IndiceFAQCercaGruppiRegistratiAccedi
Cerca
 
 

Risultati per:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Ultimi argomenti
» Bob Brozman.. Parliamone
Ven Ott 26, 2018 11:31 am Da giuseppe.santagada

» Yamaha fg720s-12 e parlor vintage
Ven Ott 19, 2018 11:40 pm Da fabfor

» Dare una sistemata al forum
Ven Ago 17, 2018 8:45 am Da othellico

» digitech trio
Ven Lug 06, 2018 2:37 am Da pacoseven

» 2° Open Mic presso El Magasin "soto le visele"
Ven Giu 22, 2018 6:36 pm Da Sandro

» Grazie mille
Lun Giu 18, 2018 10:58 pm Da Guerino

» Quanto tempo 2...
Dom Giu 03, 2018 6:10 am Da osvi

» FLORIO POZZA
Gio Mag 31, 2018 6:26 am Da spaola

» Mi presento
Lun Mag 28, 2018 8:25 pm Da fabfor

» Ciao ragazzi, passavo di qui......
Mar Mag 22, 2018 11:19 pm Da Guerino

I link degli amici
logo







musicisti
GIOVANNI FERRO
Chi è online?
In totale ci sono 3 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 3 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 61 il Ven Nov 18, 2011 4:34 pm

Condividi | 
 

 utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
perrycoloso

avatar

Messaggi : 1376
Data d'iscrizione : 02.04.10
Età : 34
Località : rimini

MessaggioTitolo: utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite   Mer Apr 27, 2011 12:12 pm

Salve.
apro un trhead che potrebbe essere uno spunto, un contenitore di informazioni su come impostare uno studio sullo strumento

dunque da qualche mese sto studiando un po' di teoria musicale
le basi diciamo.
studiando le scale maggiori ho cominciato anche a studiare i modi
ora mi chiedo: ma, se una pentatonica la uso immediatamente per improvvisare su un blues(Ad esempio)le scale modali, a cosa mi servono?sono una mera nomenclatura per indicare scale comunque comprese in una normale scala maggiore?ad esempio partendo dal re, con le alterazioni della scala di do maggiore suono una scala di re dorico, ma se sono i tonalità di do maggiore cmq ha poca importanza o no?quale importanza?

partendo da questo dubbio ora semplificato in una domanda chiedo: io ho sempre studiato con la convinzione "impara l'arte e mettila da parte" che non si sa mai. però se sapessi anche COME applicare certe nozioni imparerei meglio, prima e divertendomi di più.

insomma, studiare la teoria, studiare la teoria e studiare la teoria...ma bisogna studiare anche COME renderla pratica...altrimenti si imparano nomi e nozioni che rimangono tali...
non so se mi sono spiegato bene, ma vorrei partendo da questa mia prima e limitata esperienza arrivare ad una sorta di metodo di studio che riportando anche le vostre esperienze porti ad applicarsi con maggiore coscienza di ciò che si fa nello studio dello strumento.
grazie
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
cattanic

avatar

Messaggi : 352
Data d'iscrizione : 22.11.09
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite   Mer Apr 27, 2011 12:23 pm

le scale modali per ora, se ho capito lo studio che vuoi fare tu, non ti servono a niente.
impara a improvvisare in modo brutale (hehehehe): ogni accordo la sua scala, se minore pentatonica minore, se Maj7 pentatonica maggiore o arpeggio dell'accordo, se settima arpeggio dell'accordo (con al limite seconda maggiore, quarta eccedente e sesta maggiore aggiunte, :-))

quindi D-7 / G7 / CMaj7 richiedono pentatonica minore di re, arpeggio di G7 e pentatonica maggiore di Do, con l'aggiunta della settima maggiore presa dall'arpeggio.

moltiplica questo per le dodici tonalità e impara le posizioni su tutta la tastiera, poi impara a farci dei fraseggi belli e originali. poi fai lo stesso con le 12 tonalità minori.
poi studia i modi.

buon divertimento :-)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.nicolacattaneo.eu
perrycoloso

avatar

Messaggi : 1376
Data d'iscrizione : 02.04.10
Età : 34
Località : rimini

MessaggioTitolo: Re: utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite   Mer Apr 27, 2011 12:38 pm

cattanic ha scritto:
ogni accordo la sua scala, se minore pentatonica minore, se Maj7 pentatonica maggiore o arpeggio dell'accordo, se settima arpeggio dell'accordo (con al limite seconda maggiore, quarta eccedente e sesta maggiore aggiunte, :-))

quindi D-7 / G7 / CMaj7 richiedono pentatonica minore di re, arpeggio di G7 e pentatonica maggiore di Do, con l'aggiunta della settima maggiore presa dall'arpeggio.


mi sono perso...ahahahaha scratch scratch scratch

premetto: nel mio caso concreto sto studiando il manuale consigliatomi precedentemente da memy: metodo per chi suona la chitarra ad orecchio e in più un manuale di condorelli "metodo di chitarra jazz" rispettivamente per la teoria e per alcuni esercizi
il primo comincia praticamente con la descrizione dei modi, il secondo con esercizi su scale maggiori. penso che il tutto sia propedeutico per un futuro.

ora provo a ragionare sul tuo esempio, cerco delle basi cosi poi improvviso.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
pacoseven

avatar

Messaggi : 1263
Data d'iscrizione : 17.11.09
Località : colli berici / tana degli orsi

MessaggioTitolo: Re: utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite   Mer Apr 27, 2011 12:50 pm

ti porto la mia esperienza sul basso:
Intanto chiedo scusa per la non proprietà dei termini , che spero qualcuno più preparato di me vorrà renderti più chiari.
le modali non le ho propriamente studiate , ma sono state utili per scoprire diverse diteggiature della stessa scala.
questo mi ha permesso di variare molto le frasi che potevo costruirmi, oltre a conoscere meglio la tastiera.
...non si capisce un c..o ,vero ?
Intendo che le modali le usavo in modo improprio , solo come diverse diteggiature della stessa scala...
a forza di farlo riuscivo (riuscivo.... ) a "vedere" sulla tastiera i vari percorsi.Potevo suonare senza pensare a che note stessi facendo , pur svariando molto sulla tastiera.
Poi magari scopri che un accordo minore sposa (quasi ) perfettamente una diteggiatura alternativa di una scala maggiore , e quindi puoi suonare tranquillamente sui due accordi che si alternano, sempre la stessa scala.....(sempre più oscuro....)
Questo per il basso , su cui la simmetricità degli intervalli fra le varie corde facilita queste "visioni" (termine direi adatto al modo psichedelico con cui NON sono riuscito a spiegarmi...)


Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Guidog

avatar

Messaggi : 542
Data d'iscrizione : 27.10.09
Età : 57
Località : Milano

MessaggioTitolo: Re: utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite   Mer Apr 27, 2011 12:57 pm

sorry


Ultima modifica di Guidog il Mer Apr 27, 2011 1:01 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
pacoseven

avatar

Messaggi : 1263
Data d'iscrizione : 17.11.09
Località : colli berici / tana degli orsi

MessaggioTitolo: Re: utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite   Mer Apr 27, 2011 12:58 pm

Guidog ha scritto:
La L1 me l'ha proposta Steve Swan, la J45 e' su Atomic guitars, tale Charles Damga, notizie?
scala maggiore ?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
perrycoloso

avatar

Messaggi : 1376
Data d'iscrizione : 02.04.10
Età : 34
Località : rimini

MessaggioTitolo: Re: utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite   Mer Apr 27, 2011 1:00 pm

si paco chiarissimo!
capito come le hai usate e a cosa ti sono servite, effettivamente la conoscenza della tastiera è imprescindibile, e non c'è studio che conti: conta solo suonare stando lì con la testa e con gli occhi credo...a questo le scale servono moltissimo!altrettanto suonare la scala con diverse diteggiature come da quel che ho capitohai fatto tu
Guido la l1 è una gran bella chitarra, anche la j45, tutt'e due vintage poi!ottime per studiare lol!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
pacoseven

avatar

Messaggi : 1263
Data d'iscrizione : 17.11.09
Località : colli berici / tana degli orsi

MessaggioTitolo: Re: utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite   Mer Apr 27, 2011 1:22 pm

Guidog ha scritto:
sorry
de che ?
ci hai fatto fà na risata!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
francort

avatar

Messaggi : 591
Data d'iscrizione : 26.10.09
Età : 64
Località : Milano

MessaggioTitolo: Re: utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite   Mer Apr 27, 2011 1:33 pm

e comunque, in generale: usare tecnica e teoria, non farsi usare.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
perrycoloso

avatar

Messaggi : 1376
Data d'iscrizione : 02.04.10
Età : 34
Località : rimini

MessaggioTitolo: Re: utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite   Mer Apr 27, 2011 1:52 pm

francort ha scritto:
e comunque, in generale: usare tecnica e teoria, non farsi usare.

molto zen!
comunque più "studio" più penso che un insegnante sarebbe cosa buona e giusta...ma ora non ho il tempo quindi il problema non si pone!

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
ry



Messaggi : 649
Data d'iscrizione : 13.11.09

MessaggioTitolo: Re: utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite   Mer Apr 27, 2011 2:30 pm

..per come li ho capiti io i modi acquistano senso se si considerano come scale che hanno una diversa disposizione di toni e semitoni: la scala maggiore ha la seguente successione : T-T-S-T-T-T-S,

La scala eolia, x es., T-S-T-T-T-S-T.


Il resto, x es. nel caso di prima la scala di C a partire dal A, seppur non errate sono semplificazioni che non spiegano nulla e rendono difficile costruire una logica della tastiera.


...comunque gia' imparare le triadi maggiori minori diminuite e' un lavoro non da poco.


Cattaniic...il tuo post me lo copio e lo metto nelle cose da fare e tenere presenti, thanks.

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
ry



Messaggi : 649
Data d'iscrizione : 13.11.09

MessaggioTitolo: Re: utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite   Ven Apr 29, 2011 8:09 am

....e sugli accordi minori maj 7 con che cosa si improvvisa?

E semidiminuiti/ diminuiti?

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
cattanic

avatar

Messaggi : 352
Data d'iscrizione : 22.11.09
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite   Ven Apr 29, 2011 10:11 am

ry ha scritto:
....e sugli accordi minori maj 7 con che cosa si improvvisa?

E semidiminuiti/ diminuiti?


per le tonalità minori vale lo stesso discorso di semplicità di quelle maggiori, quindi, arpeggi degli accordi.

bisogna tenere conto della natura "alterata" degli accordi di settima (la nona bemolle della scala minore armonica), fortunatamente molti II V I che sembrano minori sono dei II V artificiali che cadono sui gradi minori delle tonalità maggiori, questo ci toglie l'incombenza di pensare accordi minori Maj7, perchè il primo grado è un banale minore settima.

il semidiminuito si può pensare come una sostituzione dell'accordo di settima una terza maggiore sopra, usando quindi la stessa scala (D-7/b5 = Bb7).
l'accordo di dominante si può pensare sostituito (questo lo altera automaticamente) o con il suo tritono (semitono sopra il I) o con un diminuito ( per comodità si può pensare un tono sopra o mezzo tono sotto il I)

quindi D-7/b5 G7 CmMaj7 mi diventa arpeggio di Bb7 su re semidiminuito , arpeggio di Db7 su G7 ( o re diminuito o si diminuito) e arpeggio del min Maj 7 sul primo grado, a meno che non sia minore settima e allora pentatonica.

spero di esserti stato utile Very Happy
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.nicolacattaneo.eu
perrycoloso

avatar

Messaggi : 1376
Data d'iscrizione : 02.04.10
Età : 34
Località : rimini

MessaggioTitolo: Re: utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite   Ven Apr 29, 2011 11:53 am

cattanic sei utilissimo...ma a questo punto temo che dovrò rimediare un maestro, il tempo per andarci...intanto mi alleno sulle improvvisazioni che dici tu!e continuo con le scale che male non fanno
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
ry



Messaggi : 649
Data d'iscrizione : 13.11.09

MessaggioTitolo: Re: utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite   Ven Apr 29, 2011 6:38 pm

cattanic ha scritto:
ry ha scritto:
....e sugli accordi minori maj 7 con che cosa si improvvisa?

E semidiminuiti/ diminuiti?


per le tonalità minori vale lo stesso discorso di semplicità di quelle maggiori, quindi, arpeggi degli accordi.

bisogna tenere conto della natura "alterata" degli accordi di settima (la nona bemolle della scala minore armonica), fortunatamente molti II V I che sembrano minori sono dei II V artificiali che cadono sui gradi minori delle tonalità maggiori, questo ci toglie l'incombenza di pensare accordi minori Maj7, perchè il primo grado è un banale minore settima.

il semidiminuito si può pensare come una sostituzione dell'accordo di settima una terza maggiore sopra, usando quindi la stessa scala (D-7/b5 = Bb7).
l'accordo di dominante si può pensare sostituito (questo lo altera automaticamente) o con il suo tritono (semitono sopra il I) o con un diminuito ( per comodità si può pensare un tono sopra o mezzo tono sotto il I)

quindi D-7/b5 G7 CmMaj7 mi diventa arpeggio di Bb7 su re semidiminuito , arpeggio di Db7 su G7 ( o re diminuito o si diminuito) e arpeggio del min Maj 7 sul primo grado, a meno che non sia minore settima e allora pentatonica.

spero di esserti stato utile Very Happy

cheers


...l'altra era + semplice e di più immediata fruizione...ieri sera ho smanettato con Band in a Box e mi sono divertito : interessante la storia della 2M-4#-6m, che poi è la triade maggiore costruita sulla seconda, se ho capito bene.

Questa sembra + complessa scratch ... o acci....questi jazzisti : me la stampo e ci penso un pò .... se non ti spiace ti chiederò ulteriori chiarimenti...se necessario..... study
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
perrycoloso

avatar

Messaggi : 1376
Data d'iscrizione : 02.04.10
Età : 34
Località : rimini

MessaggioTitolo: Re: utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite   Ven Apr 29, 2011 6:43 pm

grande cattanic!
questo topic sta felicemente diventando un bel "contenitore"!!!!!

io continuo a fare le scale maggiori a intervalli di terze ora...poi di quarte...poi vedremo!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
ry



Messaggi : 649
Data d'iscrizione : 13.11.09

MessaggioTitolo: Re: utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite   Ven Apr 29, 2011 9:11 pm

3,6,8,10 le facevo tutte, maggiori e minori, ora ne so un paio....ma quelle x chitarra classica.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
cattanic

avatar

Messaggi : 352
Data d'iscrizione : 22.11.09
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite   Ven Apr 29, 2011 10:08 pm

ry ha scritto:

Questa sembra + complessa scratch ... o acci....questi jazzisti : me la stampo e ci penso un pò .... se non ti spiace ti chiederò ulteriori chiarimenti...se necessario..... study

è che la tonalità minore si presta meno all'uso di materiali che già conosciamo ( tipo le pentatoniche ) e con quell'accordo di dominante alterato porta con sè molte possibilità. O forse sono io che mi intrippo a suonare le tonalità minori, maledetta depressione invernale! Laughing Laughing

comunque il metodo più brutale ed efficace è sempre quello, ogni accordo il suo arpeggio, con note di passaggio cromatiche o diatoniche. (niente seconda minore nell'accordo diminuito, please Twisted Evil ) e poi cercare di fare fraseggi belli e via. alla fine l'improvvisazione su materiale tonale non è molto altro.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.nicolacattaneo.eu
ry



Messaggi : 649
Data d'iscrizione : 13.11.09

MessaggioTitolo: Re: utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite   Sab Apr 30, 2011 10:13 am

....grazie Nicola, ...hai ragione ...e' che l'arpeggio, a volte, mi sembra limitato mentre se ci metto anche solo una nota "estranea" cambia tutto e di molto ....qualcuna funziona meglio alle mie orecchie altre meno...ma e' tutto molto empirico...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
cattanic

avatar

Messaggi : 352
Data d'iscrizione : 22.11.09
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite   Sab Apr 30, 2011 11:19 am


la teoria è solo un modo per descrivere a parole l'empirico. senza dovere ogni volta suonare per spiegare. se la teoria non è ciò è cattiva teoria imho
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.nicolacattaneo.eu
perrycoloso

avatar

Messaggi : 1376
Data d'iscrizione : 02.04.10
Età : 34
Località : rimini

MessaggioTitolo: Re: utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite   Sab Apr 30, 2011 12:02 pm

visto che siamo in tema...ma come si costruisce l'arpeggio?
ad esempio io ho trovato dei bei tabulati su dariocortese.com
e li ad esempio nel accordo di settima (poniamo il caso del sol)mi mette in successione sol si do fa sol si re MI sol...il mi che c'entra in questo caso?abbellimento?
domanda due ma utilizzare l'arpeggio dell'accordo come dici tu cattanic, è come utilizzare una scala?o devi un attimo "aggiustarlo"

p.s.
la teoria può essere l'organizzazione dell'empirico
o come diceva un profeta
lern the art and put it apart
punto G ha espresso bene il mio pensiero!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Jo
Admin
avatar

Messaggi : 2793
Data d'iscrizione : 24.10.09
Località : Colognola ai Colli

MessaggioTitolo: Re: utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite   Sab Apr 30, 2011 12:08 pm

l'arpeggio è lo svolgimento scalare delle note dell'accordo. perciò l'arpeggio del sol7 è:
sol si re fa

_________________
jotube
sito
sunny  
“Guitars should be played, not DISplayed”
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
cattanic

avatar

Messaggi : 352
Data d'iscrizione : 22.11.09
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite   Sab Apr 30, 2011 12:11 pm

perrycoloso ha scritto:
visto che siamo in tema...ma come si costruisce l'arpeggio?
ad esempio io ho trovato dei bei tabulati su dariocortese.com
e li ad esempio nel accordo di settima (poniamo il caso del sol)mi mette in successione sol si do fa sol si re MI sol...il mi che c'entra in questo caso?abbellimento?
domanda due ma utilizzare l'arpeggio dell'accordo come dici tu cattanic, è come utilizzare una scala?o devi un attimo "aggiustarlo"

p.s.
la teoria può essere l'organizzazione dell'empirico
o come diceva un profeta
lern the art and put it apart
punto G ha espresso bene il mio pensiero!

sono andato a vedere perchè mi sembrava veramente strano...

se intendi questi, sono giusti
http://www.dariocortese.com/lessons/guitarlessons/sca/arpeggios/
e l'arpeggio di G7 è solo sol si re fa. se poi li leggi sbagliati...
Rolling Eyes
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.nicolacattaneo.eu
perrycoloso

avatar

Messaggi : 1376
Data d'iscrizione : 02.04.10
Età : 34
Località : rimini

MessaggioTitolo: Re: utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite   Sab Apr 30, 2011 12:15 pm

cattanic ha scritto:

sono andato a vedere perchè mi sembrava veramente strano...

se intendi questi, sono giusti
http://www.dariocortese.com/lessons/guitarlessons/sca/arpeggios/
e l'arpeggio di G7 è solo sol si re fa. se poi li leggi sbagliati...
Rolling Eyes

sono andato sul sito..
li avevo trascritti male....son proprio rinco in sti giorni!scusate... Embarassed
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
cattanic

avatar

Messaggi : 352
Data d'iscrizione : 22.11.09
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite   Sab Apr 30, 2011 12:20 pm

perrycoloso ha scritto:
cattanic ha scritto:

sono andato a vedere perchè mi sembrava veramente strano...

se intendi questi, sono giusti
http://www.dariocortese.com/lessons/guitarlessons/sca/arpeggios/
e l'arpeggio di G7 è solo sol si re fa. se poi li leggi sbagliati...
Rolling Eyes

sono andato sul sito..
li avevo trascritti male....son proprio rinco in sti giorni!scusate... Embarassed

hahahaha, figurati.

comunque non devi aggiustare niente, devi solo studiarli bene su tutta la tastiera e fraseggiare
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.nicolacattaneo.eu
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite   

Torna in alto Andare in basso
 
utilizzare le proprie conoscenze, o come usare le conoscenze acquisite
Torna in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: SI PARLA DI MUSICA :: SPUNTI DI TECNICA E TEORIA MUSICALE-
Vai verso: