Ciao a te e benvenuto nel forum della Associazione Culturale ZONACUSTICA. L'obiettivo di questo posto è dare spazio a chi ha voglia e bisogno di disquisire riguardo alla MUSICA ACUSTICA, con particolare attenzione per la musica di chitarra.
 
IndiceFAQCercaGruppiRegistratiAccedi
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Argomenti simili
  • » Scale e punti di riferimento
  • Ultimi argomenti
    » OPEN MIC DI SAN LORENZO, a Sprea , il 10 Agosto !
    Mar Ago 08, 2017 6:45 pm Da Jo

    » Presentazione
    Ven Lug 21, 2017 11:21 am Da Stephanox

    » Junior Brown ,troppo scarso !
    Mer Lug 19, 2017 2:02 pm Da Stephanox

    » Quanto tempo,,,,,,
    Lun Lug 10, 2017 6:29 am Da osvi

    » CHITARRE X SOGNARE XI Edizione
    Lun Lug 03, 2017 11:57 am Da pacoseven

    » Open Mic presso El Magasin "soto le visele"
    Gio Giu 29, 2017 1:25 am Da pacoseven

    » Un Paese a Sei Corde 2017
    Mer Giu 28, 2017 8:45 am Da spaola

    » Aiuto per una Tab
    Mar Giu 27, 2017 7:19 pm Da Mr.Ovescion

    » serata Bi-folks / Florio pozza
    Mar Giu 13, 2017 11:35 pm Da Jo

    » Le chitarre più brutte
    Lun Giu 05, 2017 9:03 am Da Guerino

    I link degli amici
    logo







    musicisti
    GIOVANNI FERRO
    Chi è in linea
    In totale ci sono 12 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 12 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

    Nessuno

    Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 61 il Ven Nov 18, 2011 4:34 pm

    Condividere | 
     

     scale con intervalli costanti (o simmetriche)

    Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
    AutoreMessaggio
    Jo
    Admin
    avatar

    Messaggi : 2787
    Data d'iscrizione : 24.10.09
    Località : Colognola ai Colli

    MessaggioTitolo: scale con intervalli costanti (o simmetriche)   Gio Gen 28, 2010 11:13 pm

    sono scale comode da fare, non come quelle del pollaio. corte, sporche etc ah ah

    Sono due, l'arpeggio diminuito e la scala esafonica (o a toni interi)

    Il primo consiste in intervalli costanti di un tono e mezzo,(o di terza minore o di tre semitoni)
    la seconda è composta da intervalli costanti di un tono (o seconda maggiore, o due semitoni)

    Una bella pratica per queste due scale (una o l'altra ovviamente) è di partire da qualsiasi nota e salire (o scendere) rispettando gli intervalli della scala in questione. Vi troverete a ragionare quando cambiate corda (sia salendo che scendendo) per rispettare gli intervalli costanti della scala scelta.
    di solito si tende a partire dalla sesta corda, ma, dato la facilità dell'arpeggio diminuito e della scala esafonica consiglio di sperimentare la partenza su tutte le altre corde e a varie altezze
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    cattanic

    avatar

    Messaggi : 352
    Data d'iscrizione : 22.11.09
    Età : 46

    MessaggioTitolo: Re: scale con intervalli costanti (o simmetriche)   Ven Gen 29, 2010 1:23 am

    c'è anche la scala semitono tono (o tono semitono) che è un riempimento dell'arpeggio diminuito.
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente http://www.nicolacattaneo.eu
    Jo
    Admin
    avatar

    Messaggi : 2787
    Data d'iscrizione : 24.10.09
    Località : Colognola ai Colli

    MessaggioTitolo: Re: scale con intervalli costanti (o simmetriche)   Ven Gen 29, 2010 12:09 pm

    certo, quello che ho indicato è l'arpeggio diminuito (tre semitoni costanti), mentre la tono-semitono (non viceversa) è la Scala Diminuita.
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    francort

    avatar

    Messaggi : 591
    Data d'iscrizione : 26.10.09
    Età : 63
    Località : Milano

    MessaggioTitolo: Re: scale con intervalli costanti (o simmetriche)   Ven Gen 29, 2010 1:11 pm

    per le esatoniche, da ascoltare come esempio John McLaughlin in "Live Evil" (Miles) o "Where Fortune Smiles" - tutti e due del 1970.
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    domenick

    avatar

    Messaggi : 457
    Data d'iscrizione : 26.12.09
    Età : 54
    Località : Aesis

    MessaggioTitolo: Re: scale con intervalli costanti (o simmetriche)   Ven Gen 29, 2010 3:45 pm

    Esatonale,inquietante...dove e' il centro tonale?
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    domenick

    avatar

    Messaggi : 457
    Data d'iscrizione : 26.12.09
    Età : 54
    Località : Aesis

    MessaggioTitolo: Re: scale con intervalli costanti (o simmetriche)   Ven Gen 29, 2010 3:47 pm

    Diminuita,piu' rassicurante?
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    domenick

    avatar

    Messaggi : 457
    Data d'iscrizione : 26.12.09
    Età : 54
    Località : Aesis

    MessaggioTitolo: Re: scale con intervalli costanti (o simmetriche)   Ven Gen 29, 2010 3:50 pm

    Una quarta aumentata e' sempre una quarta...
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    Jo
    Admin
    avatar

    Messaggi : 2787
    Data d'iscrizione : 24.10.09
    Località : Colognola ai Colli

    MessaggioTitolo: Re: scale con intervalli costanti (o simmetriche)   Ven Gen 29, 2010 4:25 pm

    lì ci trovi tutti d'accordo.
    L'esafonica in effetti sembra spostare costantemente altrove il centro tonale, è assai "tesa" e di solito viene usata come passaggio, specie negli accordi alterati per poi risolvere da qualche parte. Ricordo una versione orchestrale con Sting e Gil Evans dove questa scala si protraeva per (almeno) due ottave prima dell'inciso di Little Wing, più che una scala una.. scalinata!
    ecco qua, il basso e poi gli altri, al minuto 0,36
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: scale con intervalli costanti (o simmetriche)   Sab Gen 30, 2010 4:36 pm



    Ultima modifica di .g♥♪ il Mer Giu 01, 2011 7:03 pm, modificato 1 volta
    Tornare in alto Andare in basso
    Jo
    Admin
    avatar

    Messaggi : 2787
    Data d'iscrizione : 24.10.09
    Località : Colognola ai Colli

    MessaggioTitolo: Re: scale con intervalli costanti (o simmetriche)   Sab Gen 30, 2010 4:59 pm

    ecco i sei gradi della scala esafonica
    tonica, seconda magg(che pensiamo come nona magg) , terza magg, quinta diminuita, quinta aumentata, settima minore,
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    luapnea

    avatar

    Messaggi : 800
    Data d'iscrizione : 29.10.09

    MessaggioTitolo: Re: scale con intervalli costanti (o simmetriche)   Dom Gen 31, 2010 12:00 am

    domenick ha scritto:
    Esatonale,inquietante...dove e' il centro tonale?

    interessante!
    Ma ...chiedo
    i pallini rossi li attacco sulla tastiera della chitarra immagino Very Happy
    Rolling Eyes
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    Jo
    Admin
    avatar

    Messaggi : 2787
    Data d'iscrizione : 24.10.09
    Località : Colognola ai Colli

    MessaggioTitolo: Re: scale con intervalli costanti (o simmetriche)   Dom Gen 31, 2010 1:04 am

    lol
    provate anche con due note per corda; la mia proposta non era di tipo teorico ma pratica, cioè esercitarsi in qualsiasi punto della tastiera: aggiungere o togliere un tono dietro l'altro è facile e i cambi di corda fanno lavorare l'orecchio, lo stesso per l'arpeggio diminuito.
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    domenick

    avatar

    Messaggi : 457
    Data d'iscrizione : 26.12.09
    Età : 54
    Località : Aesis

    MessaggioTitolo: Re: scale con intervalli costanti (o simmetriche)   Dom Gen 31, 2010 4:20 pm

    Per una rassicurazione personale,visto che le nomenclature variano molto da testo a testo:
    Accordo semidiminuito(m7/5b): tonica-terza minore-b5 o 5a dim-7ma minore qualcuno nomina questo accordo con un pallino attraversato da uno slash
    Accordo diminuito o di settima diminuita: tonica-terza minore-b5 o 5 dim-7ma dimin che e' poi la sesta lo nominano con un pallino o con un meno confusione della nomenclatura con minore o diminuito

    affraid
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    Jo
    Admin
    avatar

    Messaggi : 2787
    Data d'iscrizione : 24.10.09
    Località : Colognola ai Colli

    MessaggioTitolo: Re: scale con intervalli costanti (o simmetriche)   Dom Gen 31, 2010 6:29 pm

    certo: pallino per il dim, pallino con slash per semidim e delta (triangolino) per l'accordo maj 7
    (che noi spesso chiamiamo settima più es do7+ ma è meglio non scriverlo così perchè molti lo leggerebbero come 5 aumentata. infatti Do+ per molti non è solo do magg ma anche do 5+)
    questi (pallino, pallino con slash e delta) sono gli unici "segni grafici" che si usano per gli accordi
    Tornare in alto Andare in basso
    Vedi il profilo dell'utente
    Contenuto sponsorizzato




    MessaggioTitolo: Re: scale con intervalli costanti (o simmetriche)   

    Tornare in alto Andare in basso
     
    scale con intervalli costanti (o simmetriche)
    Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
    Pagina 1 di 1
     Argomenti simili
    -
    » scale con intervalli costanti (o simmetriche)
    » piccoli appunti

    Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
     :: SI PARLA DI MUSICA :: SPUNTI DI TECNICA E TEORIA MUSICALE-
    Andare verso: